Le caratteristiche di un antivirus

Ci sono molti parametri che influenzano le decisioni che portano all’adozione di uno specifico antivirus in ambito lavorativo, non tutte legate alla sicurezza informatica.

Molti scelgono, legittimamente, un antivirus in base al costo, all’integrazione con il software installato e all’impatto sul lavoro di tutti i giorni dei client.

Ci sono esigenze specifiche di alcune aziende, che non interessano altre. Per esempio, se qualcuno degli utenti mobili si reca in Paesi in cui ci sono limitazioni della libertà dell’utilizzo di Internet o sono state adottate misure di sorveglianza, saranno necessari antivirus in grado di individuare questi tipi di minacce.

Se un governo imponesse agli ISP l’adozione di software come FinFisher, l’antivirus dovrebbe tentare di rilevarlo? FinFisher non costa poco, come è possibile vedere in un articolo pubblicato sul blog di F-Secure, e se lo possono permettere solamente grosse organizzazioni.

Quando si sceglie un antivirus forse è bene controllare anche da che parte sta in casi come questi.

 

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

2 pensieri riguardo “Le caratteristiche di un antivirus”

  1. Un antivirus dovrebbe rilevare qualsiasi malware (ovviamente che sia noto), anche se governativo. Per questo e` opportuno usare antivirus prodotti da paesi nemici di quello nel quale si vive o nel quale si va.

    Oppure usare Linux.

Spazio per un commento