1984

1984«Today we celebrate the first glorious anniversary of the Information Purification Directives.
We have created for the first time in all history a garden of pure ideology, where each worker may bloom, secure from the pests of any contradictory true thoughts.
Our Unification of Thoughts is more powerful a weapon than any fleet or army on earth.
We are one people, with one will, one resolve, one cause.
Our enemies shall talk themselves to death and we will bury them with their own confusion.
We shall prevail!»
On January 24th Apple Computer will introduce Macintosh. And you’ll see why 1984 won’t be like 1984.

Questo è il testo del celebre spot di Apple (video) andato in onda sulla CBS il 22 gennaio 1984 durante il XVII SuperBowl.

Il Grande Fratello (non scherziamo: si fa riferimento al romanzo di Orwell) del periodo era IBM, il nemico di tutti in quegli anni.

In ossequio alla frase when you become obsessed with the enemy, you become the enemy (Jeffrey Sinclair, Infection), negli anni successivi Apple non è diventata esattamente un modello di apertura.

Il Macintosh era un computer rivoluzionario per il periodo. Apple abbandonava lo spirito open dell’Apple ][ e di molte altre piattaforme per avviarsi verso una strategia di chiusura dell’ecosistema.

L’anno precedente aveva fatto un tentativo con un computer analogo, l’eccezionale Apple Lisa, che era veramente troppo avanti per il periodo, con un prezzo di mercato di quasi diecimila dollari del periodo, pari a 23.300 dollari di oggi (a cui va aggiunta l’equivalente USA dell’IVA). Il Lisa resta un computer iconico (pun intended) per gli appassionati e aveva una funzione che ancora adesso manca nei computer: il riconoscimento automatico del layout della tastiera. Il Lisa è uscito dal listino Apple nel 1986.

Sempre nel 1984 i PC dovevano accontentarsi del GEM, che copiava non poco la grafica di Lisa e di Macintosh, anche se era più un vezzo che un vero ambiente di lavoro. L’unico software professionale di una certa fama che ha sfruttato l’ambiente GEM (distribuibile anche come runtime) è stato Ventura Publisher.

Rileggendo il testo dello spot alcune parti sembrano quasi profetiche per il comportamento successivo di Apple.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

Un pensiero riguardo “1984”

  1. “We have created for the first time in all history a garden of pure ideology, where each worker may bloom, secure from the pests of any contradictory true thoughts”. Questa frase mi fa venire i brividi.

Spazio per un commento