Voglia di Studiare – Coursera

coursera_logoTalvolta capita che venga la voglia di rimettersi a studiare qualcosa, magari qualcosa che non abbiamo potuto mettere nel piano di studi all’università o una materia che ci ha sempre attratto ma non abbiamo avuto occasione di studiare a scuola.

Ultimamente stanno nascendo un bel po’ di siti che sono ben più che aggregatori di corsi online. Uno di essi, sicuramente uno dei migliori, è Coursera.

Ci si trova un po’ di tutto, dai corsi universitari di economia a quelli di varie materie scientifiche tenuti da molte università soprattutto americane. Al momento ne sto seguendo un paio, Cryptography I e Game Theory della Stanford Univ. Mi piacerebbe seguirne di più ma il tempo è quello che è, purtroppo.

Ogni corso prevede una serie di video-lezioni settimanali, forum dedicati, esamini intermedi e una prova finale. Non ci sono vincoli, potete anche seguire senza far nulla, ma così che gusto c’è? 😉

Se la vostra sete di conoscenza non è ancora spenta, provatelo.

Ovviamente tutto gratis. (cit.)

Meno viagra per tutti

Sembra che sia stato inferto un brutto colpo a una delle maggiori reti di spammer che, quotidianamente, riempiono le nostre mailbox. L’azione è stata coordinata da Microsoft in collaborazione con le forze dell’ordine. Per qualche dettaglio in più potete leggere l’articolo sul blog di Microsoft che descrive l’operazione.

Meno viagra per tutti? Ci credo poco visto il giro d’affari che genera lo spam, ma chissà…

 

 

Risultati dal CERN

L’acceleratore LHC comincia a dare risultati nuovi rispetto alle conoscenze scientifiche attuali. In particolare nei giorni scorsi è stata osservata una nuova correlazione tra particelle generate da collisioni protone-protone. Per chi voglia approfondire ecco la notizia sul sito del CERN (non filtrata dalla stampa generalista italiana).

Apple ammorbidisce le restrizioni

Fino a oggi Apple impediva il rilascio di applicazioni su AppStore che non fossero state sviluppate con gli strumenti nativi  (Xcode, ecc). Secondo questa dichiarazione, però, da oggi saranno accettate senza problemi applicazioni create con tool non-Apple con l’unica limitazione che non scarichino codice a runtime.

Un buon passo avanti per che proprio non digerisce l’Objective-C e che probabilmente darà l’avvio a qualche tool visuale alla stregua di quello uscito recentemente per Android.

Geekbook a prezzo decente (ma solo per oggi)

Vi ricordate di Cooking for Geeks? Il libro di cui vi ha parlato Luigi qualche post fa? Ebbene la O’Reilly, solo per oggi, vende l’ebook a soli $9.99 usando il codice di sconto DDGRD.

Con lo stesso codice possono essere acquistati altri libri della top ten tra i quali l’interessante Being Geek di Michael Lopp.

Affrettatevi e buon appetito.