Il palco crolla? Colpa dei pirati musicali!

È questa la bizzarra conclusione a cui è arrivata la compagnia assicurativa dell’organizzazione del festival musicale di Pukkelpop (Belgio).

Lo scorso 18 agosto un improvviso e inaspettato aggravamento delle situazioni meteorologiche ha causato il crollo di una struttura durante un evento musicale con cinque morti e settanta feriti.

La compagnia assicuratrice, con una notevole faccia di bronzo, ha costruito una catena assurda di cause-effetto che legano la pirateria musicale al crollo della struttura.

Secondo l’assicurazione, il calo delle vendite avrebbe portato a potenziare gli eventi live, quindi i palchi vengono sovraccaricati di strumentazione e tendono a rompersi.

Da domani le condizioni meteo sono destinate a deteriorarsi e la coda dell’estate lascerà il posto ad un clima più autunnale. Sicuramente qualche esperto di assicurazioni sarà in grado di collegare il cambio, sembrerebbe repentino, di clima non al normale alternarsi delle stagioni, bensì alla pirateria musicale. Attendiamo e teniamo pronto il popcorn. (via BoingBoing, TechDirt)