Abbiamo finito con queste stronzate?

È finita la storia della presunta fine del mondo legata alla presunta fine del calendario dei Maya?

Ora che nessuno ci romperà più gli zebedei con questa idiozia possiamo ringraziare i protagonisti di questa scemenza virale.

Grazie a tutti i “giornalisti” che hanno deliberatamente (e a scopo di lucro) dato credito all’idiozia della presunta fine del mondo.

Grazie ai responsabili di testata, ai redattori, ai direttori del palinsesto che non hanno fatto nulla per togliere questa cazzata della programmazione o dalla pubblicazione.

Tutta questa gente ha guadagnato su questa invenzione: chi ha venduto copie, chi ha venduto spazi pubblicitari, chi ha venduto libri.

La prossima volta che leggerete di persone che si fanno truffare da un presunto mago, che muoiono perché si curano il cancro con il bicarbonato o la polmonite con dello zucchero dovrete dire grazie anche a chi ci ha menato il belino con la storia dei Maya.

Grazie a tutti questi “professionisti dell’informazione” abbiamo un’Italia più spaventata, più credulona e meno intelligente.

Grazie a tutti.