IPv6: è ora di fare le cose seriamente

Anche questa Deepcon è finitaIl RIPE ha iniziato a distribuire gli indirizzi dell’ultimo blocco /8 (16.777.216 indirizzi) IPv4 che ha ricevuto da IANA.

Le richieste giornaliere di IPv4 soddisfatte dal RIPE possono essere monitorate da tutti. In questo momento il RIPE assegna ai LIR solamente blocchi /22 (1.024 indirizzi) per volta.

Al momento di scrivere, il RIPE ha un serbatoio di 17,30 milioni di indirizzi; sono più dei 16 milioni di un /8 perché includono anche quelli appartenenti ai blocchi restituiti.

È ora di mettere da parte la pigrizia e iniziare a implementare il doppio stack IPv4/IPv6 sulle nuove installazioni. Quando questo blog ha cambiato casa a fine luglio si è dotato di un doppio stack e in questo momento i suoi indirizzi sono 78.47.70.164 e 2a01:4f8:d15:1c00::badd:ecaf (il primissimo IP che avevo assegnato era 2a01:4f8:d15:1c00::b16b:00b5).

Con IPv6 bisogna imparare tutto daccapo, la conoscenza di IPv4 che abbiamo accumulato diventerà pian piano storica, ma non per questo si può impedire che i nuovi utenti utilizzino la Rete. Sarebbe stupido, arrogante e autolesionista.

Leggi tutto “IPv6: è ora di fare le cose seriamente”