Tre miti sulla sicurezza delle reti WiFi

In tema di sicurezza, la cosa peggiore è il fai da te non informato.

Ci sono persone che hanno forti convinzioni in tema di sicurezza informatica, nessuna delle quali sostenuta da prove scientifiche, ma solamente da una personale limitata esperienza o banalmente da ignoranza in materia.

Chi fa un lavoro come il mio si imbatte periodicamente in queste persone, la maggior parte delle quali operano in assoluta buona fede.

Leggi tutto “Tre miti sulla sicurezza delle reti WiFi”

Supplì al telefono

Aggiornamento: non avevo specificato il ruolo del cuoco.

Qualche settimana fa, nel menu di una certa pizzeria che fa consegne a domicilio, in cui vengono elencati sia i supplì che i supplì al telefono, ho notato quella che consideravo un’incoerenza: i supplì al telefono non fanno il filo, mentre i supplì sì. Stando alla “norma”, dovrebbe essere esattamente il contrario.

Poi, l’altro ieri, ho avuto un’illuminazione tipicamente da geek. Leggi tutto “Supplì al telefono”

Oltre 100.000 router di Deutsche Telekom vulnerabili

Oltre 100.000 router Speedport modello W921V, W504V e W723V hanno una backdoor attiva sul wi-fi.

La funzione WPS del router ha un PIN 12345670 cablato e utilizzabile anche senza la pressione di alcun tasto sull’apparecchio.

Come se non bastasse, il pin è attivo anche se la funzione WPS viene disattivata. L’unico modo, per ora, per impedire lo sfruttamento della backdoor è di disabilitare il wi-fi sui modelli interessati.

Gli Speedport sono i router forniti da Deutsche Telekom ai suoi clienti ADSL. (via The Hacker News)

Intel starebbe per acquistare la divisione wireless di Infineon

Intel sarebbe sul punto di acquisire la divisione dei chip wireless di Infineon.

L’accordo potrebbe essere annunciato anche nella giornata di oggi.

Infineon è stata creata nel 1999 dalla divisione semiconduttori di Siemens ed è il fornitore dei chip wireless dei telefoni di Apple.

L’acquisizione potrebbe accrescere la presenza di Intel nel settore wireless, in cui il gigante dei chip stava iniziando a perdere forza.

Aggiornamento 30/8/2010 12:30 – Intel ha confermato l’acquisto per 1,4 miliardi di dollari. Il processo di acquisizione terminerà nel primo trimestre del 2011.