The Nightmare Stacks

thenightmarestacksDopo supereroi e vampiri, è il turno degli elfi, non senza i vampiri, ma senza Bob e con un po’ troppo miele.

Questa è l’estrema sintesi della storia dell’ultimo libro uscito del ciclo della Lavanderia di Charles Stross.

Bob Howard è citato solamente un paio di volte e durante gli eventi narrati si trova lontano in Giappone.

Durante il libro si alternano la narrazione impersonale e quella in prima persona di Alex, il PHANG visto in The Rhesus Chart. Leggi tutto “The Nightmare Stacks”

The Annihilation Score

The Annihilaton ScoreHo terminato la lettura, un po’ in ritardo anche questa volta, dell’ultimo libro pubblicato del ciclo della Lavanderia pubblicato da Charles Stross.

Per la prima volta l’io narrante non è Bob Howard, ma la moglie Dominique “Mo” O’Brien, ovvero Agent CANDID.

Nonostante il cambio di prospettiva, il vero protagonista del romanzo è Lecter, un violino in grado di uccidere i demoni. Leggi tutto “The Annihilation Score”

The Rhesus Chart

The Rhesus ChartCon colpevole ritardo ho finalmente terminato la lettura di Rhesus Chart, il penultimo libro del ciclo della Lavanderia di Stross.

Stross è stato un consulente informatico prima di passare all’attività di vulcanico scrittore professionista.

Il ciclo della Lavanderia si basa sul presupposto che la risoluzione di complessi problemi matematici o la visualizzazione di alcuni frattali possano evocare esseri da altri dimensioni.

In questo romanzo ambientato nella Londra dei nostri giorni un gruppo di matematici di una grande banca d’affari fa una scoperta apparentemente casuale.

Tutti noi sappiamo che i vampiri non esistono. Leggi tutto “The Rhesus Chart”

DRM e il mondo alla rovescia

Sull’idiozia intrinseca del DRM ci siamo già espressi a profusione.

Charles Stross ha appena annunciato la disponibilità dell’ebook di The Atrocity Archives a 1,99 sterline fino al 5 settembre prossimo. Una bella occasione per chi vuole sanare un ebook non acquistato oppure vuole ringraziare in maniera tangibile la bravura dell’autore.

Stross è stato un professionista dell’IT e sa benissimo quanto siano inutili i DRM, ma è obbligato a metterli.

La situazione si fa paradossale quando sul suo stesso blog, nella stessa pagina in cui annuncia la disponibilità degli ebook a prezzo scontato mette anche le istruzioni per togliere i DRM:

strossdrm

Se avevamo bisogno di un’ulteriore dimostrazione dell’inutilità della pantomima del DRM che non fa altro che ingrassare Adobe e ridurre i margini di editori e autori, questa è una delle migliori disponibili.

The Apocalypse Codex

Ogni romanzo del ciclo della Lavanderia di Chales Stross è una fontana di divertimento e sorprese.

In questo ciclo Stross ignora tranquillamente i limiti dei generi letterari, per gli amanti della tassonomia libraria e per i commessi di libreria che devono trovare lo scaffale giusto, si potrebbe definirlo un ciclo di fantascienza.

Gli assunti di base di questo ciclo sono che esistono mondi paralleli abitati da esseri nemici e che questi mondi sono accessibili con opportuni accorgimenti fisici, matematici e, soprattutto, informatici; per citare un esempio la visualizzazione dell’immagine frattale sbagliata potrebbe uccidervi a causa di una possessione demoniaca.

Questa conoscenza non è nelle mani di tutti, ma di organizzazioni governative segrete; l’agenzia britannica è chiamata informalmente la Lavanderia, dove lavora il protagonista, Bob Howard, un ex consulente IT (un collega, quindi) che si trova coinvolto in varie vicissitudini che avrebbe molto volentieri evitato.

Leggi tutto “The Apocalypse Codex”

Direttamente dalla scrivania di Bob Howard

Questo mug arriva direttamente dalla scrivania di Bob Howard.

Lo stesso Charles Stross ha annunciato la disponibilità di questo articolo nel suo blog.

Il ciclo della Lavanderia di Charles Stross narra le (dis)avventure del suo agente e addetto IT Bob Howard, il quale non deve aver a che fare solamente con gli utenti che non riescono a stampare, ma anche con tutte le implicazioni della demonologia computazionale.

Il logo del mug deriva dal fatto che la Lavanderia prima di diventare un’entità indipendente, fino al 1945 era il Dipartimento Q del SOE. Leggi tutto “Direttamente dalla scrivania di Bob Howard”