D.ROOT-SERVERS.NET cambierà indirizzo IPv4

D.ROOT-SERVERS.NET cambierà IPv4 il 3 gennaio 2013.

Il nuovo IPv4 è 199.7.91.13 che sostituisce l’attuale 128.8.10.90, che risolve anche TERP.UMD.EDU

Al fine di ridurre eventuali disservizi, il nuovo IPv4 del root DNS è già attivo e raggiungibile e il vecchio indirizzo sarà attivo per non meno di sei mesi dopo il cambio.

I SysAdmin possono cambiare, quindi, già da ora il file con le hint dei DNS che gestiscono. Dal 3 gennaio 2013 verranno aggiornati i file named.root e named.cache disponibili per il download presso InterNIC.

L’IPv6 del root DNS non cambia e rimane 2001:500:2d::d. (via nanog)

Dove sono i root DNS?

Come abbiamo visto in un altro articolo, il sistema dei nomi a dominio si basa sui root DNS.

Non ci vuole certo un esperto di networking per capire che i root DNS non solo sono un punto critico del sistema dei nomi a dominio, ma sono anche dei server molto trafficati.

Più i root DNS sono prossimi agli utenti più questi saranno veloci nel risolvere i nomi e, quindi, ad accedere ai servizi della Rete.

paf  ha raccolto su Google Maps la posizione dei root DNS nel mondo; la mappa potrebbe non essere aggiornatissima, ma aiuta molto a capire come sono distribuiti questi server.

Val la pena di evidenziare che, a causa della topologia di Internet, per molti utenti di Milano potrebbe essere più vicino il root DNS di Roma o di un’altra città europea.

Aggiornamento 17/2/2012 18:30Il sito dei root DNS ha una mappa piu precisa e aggiornata da cui si evince che in Italia ci sono due istanze a Torino, tre a Milano, due a Roma e una a Napoli.