Sally Ride (1951-2012)

È mancata Sally Ride, la prima donna a volare sullo Space Shuttle.

Il suo primo volo è stato nel 1983 sul Challenger (STS-7), seguito da un altro volo, sempre sul Challenger, l’anno successivo (STS-41-G).

Aveva collaborato a farci sognare che lo spazio stava per diventare qualcosa di normale a cui tutti potessero accedere ed ha dimostrato con i fatti che, a partire dagli anni 80, i programmi spaziali non sono più stati una cosa per soli uomini.

Aggiornamento – A Tam O’Shaughnessy, la compagna di Sally per 27 anni che le è stata vicina anche durante la sua malattia, non verrà riconosciuto alcun diritto o beneficio dal governo americano, sintomo che la strada da percorrere è ancora lunga, non solo verso le stelle.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

3 pensieri riguardo “Sally Ride (1951-2012)”

  1. Noto che Siamogeek.com e` piu` aggiornato del sito della NASA 🙂

    Ricordiamo che comunque prima di lei due donne erano state nello spazio: Valentina Tereshkova (1963) e Svetlana Savitskaya (due volte, nel 1982 e nell 1984, la prima donna a fare una passeggiata spaziale, o piu` tecnicamente un’EVA… sigla appropriata per una donna…)

    L’unione sovietica fu all’avanguardia anche nell’invio di donne nello spazio, ma anche in questo campo rimase poi indietro rispetto ad altri paesi. Il tutto rientra nei problemi del programma spaziale russo ben descritti da Luigi nell’articolo “L’inutilità della burocrazia”, di qualche giorno fa, che consiglio di rileggere.

Spazio per un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.