Non siamo “smanettoni”

Quante volte vi siete sentiti chiamare “smanettone”?

Tu che sei uno smanettone, mi metti a posto la TV?

Tu che sei uno smanettone mi metti a posto lo smartphone?

Ma voi smanettoni avete anche interessi normali?

Non c’è qualche tuo amico smanettone che mi può fare il sito web?

Il termine “smanettone” è fortemente dispregiativo. Sappiatelo, voi “persone normali”, che chiedete allo “smanettone” di turno di risolvervi problemi per voi irrisolvibili relativi a qualsiasi oggetto sia alimentato a corrente.

Noi non siamo persone che “smanettano” a casaccio qualcosa fino a che non funziona come dovrebbe. Noi non siamo degli sfigati senza vita sociale. Noi siamo delle persone che hanno una forte passione per quello che fanno, nel lavoro e nel tempo libero. Noi siamo tecnici, siamo persone che, proprio come tutti gli altri professionisti, studiano e si tengono aggiornati per fare il loro lavoro. Alcuni di noi scrivono programmi, altri gestiscono le reti di computer, altri si occupano di telecomunicazioni, altri di impianti elettrici, di meccanica, di idraulica. Noi siamo quelli che fanno sì che ogni cosa tecnologica funzioni a dovere. Anche quelle che voi “persone normali” non sapete nemmeno che esistono. Senza persone come noi, con la passione per la scienza e la tecnologia, oggi l’umanità non avrebbe nemmeno la ruota, il fuoco, o una punta di pietra affilata.

Quindi la prossima volta che vi viene da dire “smanettone”, pensate che senza lo “smanettone” non riuscireste nemmeno ad accendere una lampadina, e fateci un favore: chiamateci “tecnici” se proprio non sapete esattamente come chiamarci.

 

Autore: Kurgan

Sistemista Linux con la fissa della sicurezza

3 pensieri riguardo “Non siamo “smanettoni””

  1. In casi del genere suggerisco di dire subito che uno smanettone fa pagare di più (sparate qualche “centone”…) e se il tizio comincia a sparare le solite idiozie del tipo “ma tanto ci mette 5 minuti…” scuotete la testa, sospirate e fate altri gesti di compatimento.

  2. Invece a me non dispiace il termine, “Smanettone” suggerisce la passione per il proprio lavoro, il “tecnico” potrebbe esserlo solo sulla carta dell’attestato CEPU comprato anni fa.

Spazio per un commento