Sensibilizzare non significa dire eresie

Lo so, il titolo è forte, ma onestamente inizio ad essere un po’ tanto stanco di chi, con la scusa della “sensibilizzazione” e del “parliamone“, utilizza generalizzazioni e luoghi comuni e rischia, con questo, di fare più danni che altro.

Questa (dal 7 al 13 Ottobre 2019) è la “Settimana Nazionale della Dislessia” e oggi il giornale “La Repubblica” ha pensato bene di fare qualcosa per portare questo argomento all’attenzione di tutti i lettori.

Leggi tutto “Sensibilizzare non significa dire eresie”

Chiedere le prove. Sempre.

Un mio contatto ha postato una delle tante catene virali che ricostruiscono in modo pittoresco la caduta del governo, affermando che il M5S ha votato la sfiducia a Conte con il voto contrario alla TAV.

Leggi tutto “Chiedere le prove. Sempre.”

L’incontenibile idiozia degli estremismi

Il 28 Dicembre dello scorso anno è morta Bre Payton, una giornalista politica di 26 anni che scriveva per la testata “The Federalist” e che era spesso presente come “opinionista politica” [si, lo so, opinionista è un termine del cavolo, ma commentatore politico non mi piaceva molto] sul canale televisivo Fox News. 
La causa della morte sembra essere legata alle complicazioni dopo aver contratto il virus A/H1N1 (spesso chiamata “influenza suina”) e alla meningite. Da non medico non posso aggiungere molto rispetto a quello che ho letto su alcune testate e, soprattutto, su quello che viene riportato da alcune testate (tipo “The Sun“) nella prima parte di questo video della ABC. Il video poi prosegue parlando proprio del virus e del vaccino anti-influenzale.

Leggi tutto “L’incontenibile idiozia degli estremismi”

Il mito della programmazione rischiosa

Ante-antefatto, per chi non ne sa proprio niente:
i computer vengono programmati da gente quasi normale, utilizzando un linguaggio inventato apposta da gente meno normale per scrivere una lista di istruzioni chiamata “programma“; tale pratica viene chiamata “programmazione“, o “programmare”.

Antefatto, per chi non ne sa niente:
il Mito di Cthulhu, avviato dallo scrittore H. P. Lovecraft, descrive una apparentemente caotica collezione di eventi, personaggi ed entità soprannaturali a cavallo tra l’horror, la fantascienza, l’horror, il fantasy e l’horror, in cui se ti va bene CAPISCI e muori, se ti va male sopravvivi e RICORDI quello che ti è successo; è stato direttamente e indirettamente citato più volte anche in questo sito; in questo mito, la risorsa più preziosa e più pericolosa è il Necronomicon, un libro pieno di conoscenze scritto da un Arabo pazzo; tradizionalmente, lo sventurato di turno si imbatte in un’antica traduzione in una lingua, basata su una più antica traduzione in un altra lingua, basata sull’originale in Arabo, e gli errori di traduzione sono a volte fatali. Leggi tutto “Il mito della programmazione rischiosa”

Cos’è il genio /24

La proprietà della società per la quali lavori è cambiata e contestualmente ti viene cambiata l’email aziendale.

Decidi, pertanto, di modificare l’email registrata su alcuni siti. Tra questi quello del supporto di Citrix (si, quel Citrix, nda).
Vai sulla Dashboard e scegli la voce “Update My Profile“.

Clicchi felice sull’icona di modifica dell’email e inizi a digitare il tuo nuovo indirizzo ma… Leggi tutto “Cos’è il genio /24”

A Human Fail

Per le strade di Milano è abbastanza comune vedere in questi giorni un manifesto su cui campeggia un astronauta in tuta EVA e sullo sfondo il pianeta Terra visto dallo spazio.
Una simile immagine non poteva naturalmente sfuggire al geek sense e quindi mi sono avvicinato subito a uno di questi cartelloni dopo averlo visto con la coda dell’occhio.

Pare che si tratti della edizione italiana della mostra NASA. A Human Adventure.
Apparentemente si fa molta fatica a trovare informazioni su questa mostra online. Google come primo risultato riporta una notizia sul sito dell’Unione Astrofili Italiani che però sembra stata rimossa. Le ho dato una occhiata dalla cache di Google.

Mi sono accorto solo il giorno dopo dell’esistenza anche di un sito con dominio .it che ho prontamente visitato.
www.ahumanadventure.it: una pagina bianca. Leggi tutto “A Human Fail”

Paralleli 2

Vasilij Vasil'evič Kandinskij - Das bunte Leben (La vita variopinta)
Vasilij Vasil’evič Kandinskij – Das bunte Leben (La vita variopinta) – 1907 – tempera su tela

Uhm…

Leggi tutto “Paralleli 2”

Quattro risate fra (falsi) amici

I falsi amici sono trabocchetti in cui più o meno tutti cadiamo, prima o poi. Per cercare di ridurre l’incidenza di tali cadute si può tentare di aumentare il livello generale di consapevolezza: a tale scopo, ho deciso di dare il mio contributo, riguardante la lingua inglese. Leggi tutto “Quattro risate fra (falsi) amici”

Nicoletti, Maccio Capatonda e l’analfabetismo funzionale

La puntata di oggi di “Melog, cronache quotidiane“, la trasmissione di Gianluca Nicoletti su Radio24 si intitolava “Tv, finzione e società dello spettacolo” e prendeva spunto dall’ultimo film di Maccio CapatondaOmicidio all’Italiana” da poco uscito nelle sale cinematografiche.

L’idea alla base consisteva nell’analizzare, nel classico modo anticonformista di Nicoletti, Leggi tutto “Nicoletti, Maccio Capatonda e l’analfabetismo funzionale”

Il burocratese non solo nella PA

Quando ci lamentiamo del linguaggio inutilmente barocco e ridondante (ab)usato dalla Pubblica Amministrazione dovremmo verificare di non essere noi i primi ad incorrere in questo tragicomico errore.

Sebbene il mio preferito resti il cartello che inizia con «Si comunica che…» (è un cartello, cavolo, lo appendi per comunicare!), questa mattina ho ricevuto una perla degna di segnalazione. Leggi tutto “Il burocratese non solo nella PA”

L’abbecedario di Google (2016)

Circa sei anni dopo l’analisi di Stefano, ecco un nuovo abbecedario di Google.

Questa analisi è stata compiuta con un Chrome in modalità incognito su un sistema Linux in lingua inglese premendo un solo carattere. Di seguito sono elencati i quattro risultati proposti da Google. Leggi tutto “L’abbecedario di Google (2016)”

Servizio clienti DriveNow? Ma per favore…

A Milano, dopo la prematura dipartita di TwistCar è arrivato un nuovo servizio di car sharing, DriveNow, che si aggiunge a quelli già presenti e alla prima occasione ho voluto provarla. Tutto è andato bene sino a quando mi sono dovuto scontrare con qualcosa di inaspettato e, soprattutto con il “servizio” clienti che già in passato avevo trovato molto poco servizievole.

La macchina la prenoto tramite la mappa presente sul sito, prima di Leggi tutto “Servizio clienti DriveNow? Ma per favore…”

Tecnologia, ignoranza e il Corriere del Veneto

articolo-ridicoloSarà, ma continuo a stupirmi nel vedere giornalisti che, prima di scrivere un articolo, non provano ad informarsi sull’argomento che vogliono trattare. Non pretendo certo di diventari degli esperti, ma almeno conoscere la basi di quello di cui si parla mi sembra il minimo sindacale.
Troppo spesso mi imbatto in articoli imbarazzanti, come quello del Corriere del Veneto, postato su Facebook qualche giorno fa dall’amica Betta, dal titolo “Allarme bomba sotto il ponte, ma è un dispositivo per i Pokemon“. Leggi tutto “Tecnologia, ignoranza e il Corriere del Veneto”

Prezzi storici

Per un curioso caso (o per una svista del commercialista di allora) le fotocopie di alcuni vecchi documenti sono finite nella busta Documenti 2004.

Riporto di seguito alcune cifre per ricordare i prezzi di una volta.

Prezzi senza IVA, buona parte del hardware ha un prezzo da rivenditore, non da utente finale. Leggi tutto “Prezzi storici”