Acrobat Reader X

È stato rilasciato oggi Acrobat Reader X, la nuova versione del lettore gratuito di file PDF di Adobe.

L’installazione avviene, come al solito, dal sito di Adobe e, come al solito, si tenta di contrabbandare software non richiesto assieme al reader.

Indipendentemente dalle scelte effettuate, conviene fare un’ispezione nell’elenco delle applicazioni installate per vedere se è stato installato in maniera surrettizia McAfee Security Scan Plus (o un nome simile).

Il programma fa la stessa cosa che facevano tutti i suoi predecessori e che probabilmente fa il 90% degli utenti: visualizza dei PDF, li stampa e permette di fare delle ricerche, se il contenuto è in formato testo.

La vera novità di questa versione è l’implementazione della sandbox (qui chiamata Enhanced Security) per mitigare i problemi di sicurezza delle versioni precedenti. La funzione è attiva per default ed è meglio lasciarla tale.

Il programma di installazione rimuove le vecchie versioni del reader, anche se la rimozione viene completata dopo il primo reboot del sistema.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

2 pensieri riguardo “Acrobat Reader X”

  1. Qualsiasi altro reader che non sia quello schifo di bloatware infarcito di spyware e condito con problemi di sicurezza assortiti che viene sotto il nome di “Adobe Reader”.

Spazio per un commento