L’insicurezza delle applicazioni mobili

Conte Biancamano: telefonoSecondo Bank Technology News gli istituti di credito dovrebbero migliorare la sicurezza delle applicazioni dei dispositivi mobili.

Una percentuale che varia dall’80% al 90% delle applicazioni analizzate lo scorso novembre da appWatchdog avevano problemi di sicurezza che hanno permesso di recuperare nome utente, password o dati di transazioni finanziarie dalla memoria del dispositivo mobile.

Molte banche si sono mosse velocemente, anche con la collaborazione di appWatchdog, e hanno corretto in tempi rapidi problemi di sicurezza anche non critici.

Uno dei motivi per cui le applicazioni prese in esame presentavano problemi di sicurezza è il limitato tempo concesso agli sviluppatori per realizzare e verificare le applicazioni, che dovevano essere messe online nel più breve tempo possibile.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

Spazio per un commento