Keylogger trovati nei computer di una biblioteca britannica

Red pillsLa BBC e altre testate riportano la notizia del ritrovamento di keylogger USB connessi ai computer pubblici di una biblioteca di Wilmslow, vicino a Manchester.

La polizia sarebbe riuscita a recuperare due dei tre keylogger che sarebbero stati installati nei computer della biblioteca, le indagini sono in corso.

Questa notizia dimostra, casomai ce ne sia bisogno, che i computer pubblici non devono essere utilizzati per accedere a qualsiasi tipo di account privato, dalla posta elettronica personale al profilo dei siti di acquisti online.

A titolo di ulteriore sicurezza, è bene controllare periodicamente il retro del proprio computer aziendale e i computer aziendali collocati in luoghi frequentati da tante persone come i corridoi o le sale riunioni.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

Spazio per un commento