Un pezzo della base lunare Alpha a Manhattan

Sessantasei metri quadrati a Manhattan tra la prima e la seconda Av. all’altezza della trentesima trasformati in un pezzo di Alpha.

Manca probabilmente solo l’oggettistica di Kartell, ma lo studio Dash Marshall ha ricreato in un piccolo appartamento della Grande Mela l’ambientazione retrofuturistica degli anni ’60/’70 per conto di un cliente.

Bello da vedere, ma se posso esprimere il mio parere, più alienante come l’ambientazione di THX-1138 che familiare e accogliente come la base lunare di Spazio 1999. (via BoingBoing)

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

Spazio per un commento