Il pool NTP ha bisogno di più server

LAKS USB watchAsk Bjørn Hansen ha pubblicato questa richiesta, in quanto i client NTP continuano a crescere.

NTP è il protocollo tramite il quale viene mantenuta l’ora esatta dei computer collegati a Internet.

Il Pool NTP è un insieme di server a partecipazione volontaria che distribuiscono l’ora esatta a decine di milioni di client ogni giorno.

L’ora esatta non è solamente un vezzo, ma è necessaria per alcuni protocolli di autenticazione (kerberos), per la PEC e per l’affidabilità del riferimento temporale di molte informazioni trasmesse o registrate, come, ad esempio, la posta elettronica e gli eventi registrati nei log.

Alcuni software si basano sul fatto che una determinata ora venga battuta una sola volta e che l’orologio non vada mai indietro, quindi soluzioni come la sincronizzazione periodica non sono applicabili, oltre a creare dei salti temporali poco simpatici.

Per partecipare al progetto è sufficiente un server con un IP fisso e una modesta (per un server in un data centre) banda disponibile. (via Jacob Appelbaum)

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

7 pensieri riguardo “Il pool NTP ha bisogno di più server”

  1. Se il problema è dovuto aglu utenti home basta che i provider usino il DHCP per passare anche gli NTP.

    Tanto non penso che, per la maggior parte degli utenti, uno stratum in più faccia la differenza.

  2. Sembra una cosa che potrei fare io, solo che ho solo una ADSL e gia` faccio un sacco di roba “buffa”, come per esempio l’ Igate APRS. Ho paura che NTP possa saturarmi il link.

    1. Mettere un server pubblico su una “cosa” intrisecamente asimmetrica come una ADSL non mi sembra il massimo.

      Però chi ha solo un serverino a casa può già utilizzarlo come NTP per la sua rete, almeno diminuisce di un ordine di grandezza il suo traffico

Spazio per un commento