Marco “FunkyProfessor” Zamperini (1963 – 2013)

Marco ZamperiniLa mente è come un paracadute, perchè funzioni bisogna aprirla.

Ho avuto l’onore di conoscerti un anno fa, dopo che “digitalmente” ci eravamo incontrati diverse volte.
Quella volta ho scoperto che i tuoi gusti musicali non collimavano con i miei e per questo preferivo ascoltare le tue idee e cercare di rimanere il più contagiato possibile da quel tuo fantastico entusiasmo di vivere la rete.

Un grosso abbraccio a chi, da oggi, dovrà fare a meno della tua splendida presenza, a partire da Paola, Blanca e Rebecca.

Ciao Marco.

Un commento su “Marco “FunkyProfessor” Zamperini (1963 – 2013)”

  1. Ciao Marco.
    Non ti vedevo più dai tempi di Etnoteam, ma non avere tue notizie era impossibile.

    Adieu,
    Massimo

Spazio per un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.