Marco “FunkyProfessor” Zamperini (1963 – 2013)

Marco ZamperiniLa mente è come un paracadute, perchè funzioni bisogna aprirla.

Ho avuto l’onore di conoscerti un anno fa, dopo che “digitalmente” ci eravamo incontrati diverse volte.
Quella volta ho scoperto che i tuoi gusti musicali non collimavano con i miei e per questo preferivo ascoltare le tue idee e cercare di rimanere il più contagiato possibile da quel tuo fantastico entusiasmo di vivere la rete.

Un grosso abbraccio a chi, da oggi, dovrà fare a meno della tua splendida presenza, a partire da Paola, Blanca e Rebecca.

Ciao Marco.

Un pensiero riguardo “Marco “FunkyProfessor” Zamperini (1963 – 2013)”

  1. Ciao Marco.
    Non ti vedevo più dai tempi di Etnoteam, ma non avere tue notizie era impossibile.

    Adieu,
    Massimo

Spazio per un commento