Zero Day per Windows XP e Server 2003

FireEye ha scoperto un malware che sfrutta una vulnerabilità non ancora corretta del kernel di Windows XP e Winodws Server 2003 che permette un guadagno locale di privilegi.

Se questa vulnerabilità non permette direttamente di eseguire del codice da remoto, consente comunque di eseguire del codice con privilegi elevati.

Esiste un documento PDF che sfrutta questa vulnerabilità assieme alla versioni di Acrobat Reader 9.5.4, 10.1.6, 11.0.2 e inferiori; il PDF esegue uno script shell che crea un eseguibile in una directory temporanea e lo esegue. Rer queste versioni di Acrobat reader esiste già un bollettino tecnico e una relativa patch.

Microsoft ha rilasciato un bollettino tecnico che spiega anche come impedire che questa vulnerabilità venga sfruttata, ma al costo di disabilitare i servizi che si basano sulle API di  Windows Telephony (TAPI), tra cui il Remote Access Service (RAS) e le VPN.

È verosimile che molti malviventi (e organizzazioni assimilate) che sfruttano le vulnerabilità dei sistemi per scopi illegali stiano aspettando la fine del supporto di Windows XP per utilizzare questi e altri bachi del sistema operativo. Ad oggi basta pazientare solamente per 131 giorni. (via ISC)

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

Spazio per un commento