Cose di anni fa

Carte d'imbarcoRiordinando una zona della scrivania ho trovato questi.

Fogliettini di quando le carte d’imbarco le stampava la compagnia aerea, spesso su carta chimica colorata con banda magnetica, una cosa da far rizzare i capelli agli addetti del cost saving

Li tenevo perché sono comodi come segnalibro.

Adesso il mio libro è un apparecchio digitale e le carte d’imbarco sono sul telefono (stampate su carta solo per backup). 

Quest’anno il geek che va in vacanza si porta il telefono con la memoria ripulita e la cino-GoPro di cui vi ho raccontato le peripezie burocratiche.

Niente DSLR perché voglio godermi la vacanza a Creta e le foto dell’Andalusia dello scorso anno non le ho ancora caricate su Ipernity

Vabbè, buone vacanze a chi le fa.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

Un pensiero riguardo “Cose di anni fa”

  1. Beh, le carte d’imbarco attuali le puoi usare come segnalibri di un e-book…
    Buone vacanze Luigi e… ricordati il contante 🙂

    K.

Spazio per un commento