Windows 10 sta arrivando

Ottieni Windows 10Qualcuno ha iniziato a vedere un’icona simile a quella rappresentata a fianco.

Windows 10 uscirà il prossimo 29 luglio.

Microsoft si sta preparando e sta distribuendo attraverso Windows Update il programmino che informa della possibilità di approfittare dell’aggiornamento gratuito a Windows 10.

Non tutti ricevono questo programmino, tra le limitazioni ci sono:

  • il sistema operativo deve essere Windows 7 SP1 o successivo oppure Windows 8.1 o successivo;
  • il PC deve essere collegato a Internet (bella scoperta!) e il servizio di Windows Update deve essere attivo;
  • il sistema degli aggiornamenti è gestito da un server WSUS e l’amministratore non ha approvato l’installazione;
  • il sistema operativo non deve essere la versione Enterprise (avete installato un’Enterprise crackata? Peccato!)
  • il sistema deve aver installato tutti gli aggiornamenti che costituiscono un prerequisito per l’aggiornamento;
  • l’hardware deve essere idoneo.

Cliccando sull’icona si può eseguire lo strumento di preparazione che rileva eventuali problemi o incompatibilità.

Una volta disponibile il download dovrebbe essere di circa 3 Gb.

Il consiglio ovvio è di lasciar andare avanti gli altri e di non correre ad installare un sistema su cui pochi o nessuno ha esperienza, specialmente se il PC è utilizzato per lavoro. L’offerta di aggiornamento gratuito vale un anno, quindi c’è tempo.

Questi due mesi che ci separano dall’uscita di Windows 10 possono essere utilizzati per eseguire dei backup disaster recovery del sistema e per fare pulizia rimuovendo vecchi file e programmi non più utilizzati.

Anche chi ha una versione non genuina di Winsows 7 SP1 oppure 8.1 può aggiornare a Windows 10. Ovviamente la versione resterà non genuina, anche se l’utente potrà regolarizzare la sua copia acquistando una licenza via web.

Negli USA le licenze full costeranno 119 dollari la Home e 199 dollari la Professional. Gli utenti che vorranno passare da Home a Professional potranno farlo pagando 99 dollari.

Se si conferma la prenotazione dell’aggiornamento gratuito, quando questo sarà disponibile apparirà un’icona analoga che invita a scaricare e installare l’aggiornamento.

Non è davvero il caso di precipitarsi.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

7 pensieri riguardo “Windows 10 sta arrivando”

  1. Ecco, io ho una domanda… come si dice “no, grazie”?
    Perché non vedo da nessuna parte un modo per dire “mi levi ‘sta roba dalla systray per favore?”…

  2. Se viene annullata la prenotazione compare una schermatina molto ben fatta dove c’è scritto “Ok, prenotazione annullata”: sotto c’è una riga di testo che ti dice che puoi trovare tutte le informazioni su win10 su windows.com. E ALLA FINE ci sono due buttoni, uno “Chiudi”, e l’altro con scritto “In effetti lo voglio l’aggiornamento gratuito”.
    Splendido

  3. La cosa mi sembra un po’ truffaldina: non mi pare che ci sia scritto che dopo un anno bisogna pagare ( quanto effettivamente ?) che non si può tornare indietro (quindi evitare di pagare), o no?

    1. Per quel che e’ stato detto, l’aggiornamento e’ gratuito e una volta aggiornato non ci sono da pagare altre somme.

      Tutti gli aggiornamenti dei sistemi operativi consumer attuali, sono a senso unico. Se vuoi tornare indietro e’ compito tuo fare il backup, come ho scritto nell’articolo.

Spazio per un commento