Western Digital acquista SanDisk

Il produttore di hard disk Western Digital ha acquistato SanDisk per 19 miliardi di dollari.

SanDisk è probabilmente nota al pubblico per le memorie delle macchine fotografiche, ma dietro le quinte c’è ben altro.

SanDisk è uno dei più grandi produttori di memorie NAND in joint venture con Toshiba; le NAND sono la base delle memorie allo stato solido, dalle chiavette USB ai dischi SSD.

La recente campagna acquisti di SandDisk ha incluso di recente Fusion-io (schede SSD PCI-X ad alta performance) e SMART Storage System (SSD di livello enterprise).

Western digital detiene una quota di circa il 44% del mercato dei dischi rotanti, ma è fatalmente una quota destinata a diminuire se non come percentuale sicuramente come valore, visto il successo delle memorie a stato solido. Prima dell’acquisizione Western Digital non aveva una propria fabbrica di memorie NAND, ma doveva dipendere da fornitori esterni.

La rivale Seagate non ha al momento una propria fabbrica di chip NAND.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

Un pensiero riguardo “Western Digital acquista SanDisk”

  1. Ottime e convenienti le cruzer blade e orbit 2.0, e le cruzer ultra 3.0, ho buttato via la nuova “dual” (quella con la micro usb), non funzionante nemmeno sul PC.
    Mi sa che la western si è presa un azienda già in declino.

Spazio per un commento