La virtualizzazione sugli Android

VMware ha siglato due accordi con Verizon e Telefónica per la commercializzazione di dispositivi Android equipaggiati con Horizon Mobile.

L’hypervisor per Android ha dei bassi requisiti hardware (512 Mb di RAM e 700 Mhz di CPU) e consente, essenzialmente, di far girare due telefoni in un solo dispositivo mobile.

Questa soluzione è molto comoda per le aziende, che si stanno trovando a fronteggiare il problema dell’adozione di device privati da parte dei dipendenti privi delle caratteristiche di sicurezza necessarie per le comunicazioni aziendali.

Con Horizon Mobile l’azienda può lasciare al dipendente il suo dispositivo Android e permettere che l’utente installi ciò che desidera. Nel medesimo hardware viene avviato un secondo telefono con le policy e i servizi aziendali. I due sistemi operativi, quello personale e quello aziendale, sono separati senza possibilità di scambio dati, come avviene per tutte le VM gestite dall’hypervisor di VMware. (via Ars Technica, Programmazione.it)

Vulnerabilità in VMware Workstation 7

VMware ha annunciato di aver scoperto una vulnerabilità nella gestione dei file system UDF.

Le versioni interessate sono:

  • VMware Workstation fino alla versione 7.1.4 e precedenti
  • VMware Player 3.1.4 e precedenti
  • VMware Fusion 3.1.2 e precedenti

Sono state rilasciate delle patch che risolvono il problema, gli utenti che hanno ancora queste versioni dovrebbero aggiornare quanto prima il software.

La nuova versione di VMware Workstation 8 e tutte le versioni di VMware ESX[i] non sono interessate da questa vulnerabilità.

VMware Workstation 8

Oggi è uscito VMware Workstation 8.

L’installazione su Linux Ubuntu su cui era già installata la 7.x è filata via liscia: l’installer (da lanciare come root) ha prima rimosso rimosso i vecchi componenti e ha poi aggiunto le parti nuove.

Durante l’installazione viene chiesta la directory che ospita la shared VM e la porta IP su cui vengono condivise (443 per default). Per ora ho disabilitato la funzione, probabilmente farò dei test in seguito quando avrò aggiornato alla 8 anche l’installazione del portatile.

Leggi tutto “VMware Workstation 8”

Bravo VMware!

In una mail indirizzata ai partner commerciali VMware ha annunciato di aver corretto lo schema delle licenze del nuovo vSphere 5.

La correzione fa seguito ad un mese di… burrasca delle comunità online che non hanno reagito proprio bene al nuovo schema di licensing.

In VMware 5 le licenze sono basate sulla quantità di memoria assegnata alle macchine virtuali accese (vRAM). Rimando alla documentazione appropriata la spiegazione del concetto di vRAM e dei metodi di calcolo.

La notizia degna di nota è che VMware ha ascoltato le lamentele degli utilizzatori, che hanno spiegato in dettaglio come e perché le quote di vRAM stabilite inizialmente e i metodi per calcolarle facevano perdere parte dei vantaggi della virtualizzazione.

Benché in una posizione dominante, VMware ha ascoltato le lamentele e ha deciso di correggere al rialzo le quote di vRAM (+100% per le licenze Enterprise+ ed Enterprise e +33% per Standard, Essentials+ ed Essentials). Inoltre il metodo di calcolo della vRAM si basa su una media annuale e non viene più calcolata in modo continuo, favorendo chi appronta ambienti temporanei di sviluppo, dove la virtualizzazione è fondamentale, o ha brevi periodi di migrazione con sovrapposizione di due ambienti.

Dove altre società di software in posizione dominante di mercato impongono unilateralmente le licenze, VMware si distingue per stabilire un dialogo con chi, dopotutto, paga le fatture.

VMUG IT – 5 ottobre 2011

Il VMware User Group italiano ha annunciato la data del prossimo meeting, libero a tutti.

L’incontro si terrà il prossimo 5 ottobre all’hotel NH Milanofiori, Strada 2a, Milanofiori, Assago (MI).

La mattinata trascorrerà con i panel dedicati a vari argomenti tra cui  vSphere 5, Splunk e il nuovo sistema di licensing, che tanto ha fatto discutere la community di VMware.

Dopo il break (offerto dagli sposnor!) ci sarà una tavola rotonda dedicata al backup in cui veri utenti (non i commerciali, ma gli utenti) illustreranno la loro esperienza con diversi prodotti di backup di VMware e risponderanno alle domande e alle curiosità del pubblico.

Come la scorsa edizione, che ha visto un centinaio di partecipanti, lo scopo di questo evento è di mettere in contatto le persone che utilizzano VMware perché condividano le loro esperienze.

Segnatevi la data del 5 ottobre e iscrivetevi gratuitanente qui.

VMware User Group IT – Call for papers

Il prossimo meeting del VMware User Group italiano si terrà probabilmente all’inizio di ottobre a Milano oppure a Bologna (data e luogo non sono ancora definiti).

Come lo scorso evento, che ha contato oltre 100 presenze, anche questa volta la mattina sarà dedicata alle conferenze e il pomeriggio alle esperienze dirette degli utenti di VMware.

Chiunque può proporre un tema per una conferenza, di seguito le poche regole da seguire, pubblicate anche qui e qui.

Leggi tutto “VMware User Group IT – Call for papers”

VMware e la libertà di scelta

Uno dei vantaggi del passaggio alla virtualizzazione che interessano poco l’utente finale ma è molto importante per i SysAdmin è la libertà che offre questo tipo di tecnologia.

Qui mi riferisco a VMware perché conosco questo prodotto, con ogni probabilità le medesime cose valgono per altre piattaforme di virtualizzazione.

Questo articolo si riferisce alla realtà delle piccole e medie imprese (PMI), caratterizzata da una notevole fluidità, che spesso rende difficile, se non impossibile, l’adozione di paradigmi di strategia organizzativa tipici delle grosse organizzazioni.

La prima libertà è quella ovvia della virtualizzazione: le caratteristiche delle macchine virtuali (VM) possono essere variate in corso d’opera per assecondare il variare delle esigenze, spesso senza dover batter cassa. In questo modo l’IT può far fronte ad esigenze temporanee o al mutare delle condizioni e delle richieste degli utenti.

Leggi tutto “VMware e la libertà di scelta”

Compilare VMware 7.1.2 su Ubuntu 10.10 Maverick

L’ultima versione 7.1.2 di VMware Workstation per Linux ha dei problemi di compilazione del modulo vmmon con il kernel di Ubuntu 10.10 Maverick Meerkat.

Questo articolo spiega come scaricare la patch adatta, applicarla e compilare  con successo i componenti di VMware Workstation.