Aggiornate le Ad-Block Plus subscriptions…

Ieri, in ufficio, mi sono trovato davanti ad un piccolo problema… l’impossibilità di leggere tutta la mia posta da GMail su tutti i domini che ho passato a Google Apps utilizzando Firefox (8).
La cosa strana (e che mi ha tratto in inganno) è che questo problema è sorto in parallelo con la modifica dell’interfaccia al “new look” per tutti i domini. Il titolo era visibile, ma basta… per leggerne il contenuto mi vedevo costretto ad utilizzare la funzione di lettura del messaggio originale (ma c’è tanta gente che ancora manda solo messaggi in HTML senza la versione testo).

A casa, però, questo non accadeva… così ho pensato che il problema potesse essere momentaneo (dovuto appunto al passaggio al nuovo look) oppure legato al firewall aziendale (scritto con il deretano da una società di Roma).

Oggi, in ufficio… di nuovo lo stesso problema… e così ho provato Chrome e… wow, tutto funziona egregiamente. Al che mi sono messo un po’ lì a studiare il problema per arrivare alla conclusione che la colpa di questo malfunzionamento è da addebitare al plug-in Ad-Block Plus ed in particolare alle “subscriptions” che sembrano fare a pugni con le ultime modifiche di GMail.

Quindi, per risolvere il problema, da Firefox, mi è bastato fare:

  • Tools -> Adblock Plus Preferences…

per poi, salla dalla finestra delle preferences, fare:

  • Filters -> Update all subscriptions… (oppure Ctrl-Shift-T)

 

Sapevatelo.

21 pensieri riguardo “Aggiornate le Ad-Block Plus subscriptions…”

  1. Anche io ho avuto lo stesso problema: ho risolto disabilitando adblock per mail.google.com (comunque adblock su gmail non aveva MAI funzionato, le ads ci sono sempre state)

  2. Io ho avuto lo stesso problema ma mi si è risolto stamattina quando ho aggiornato il plugin Selenium IDE. O, meglio: ieri mattina ho avuto il problema dopo aver aggiornato il plugin come richiesto da Firefox e stamattina il problema si è risolto aggiornando tale plugin.
    A cosa sia legato, sinceramente, non l’ho capito. :/

  3. Andrò sicuramente controcorrente ma, voi ritenete etico utilizzare software come Ad-Block? Io sinceramente no…

    Ti dò un servizio gratuito che funziona bene ed in cambio ti metto della pubblicità, mi sembra che il discorso fila. Non vuoi la pubblicità non usi quel servizio gratuito e vai su uno a pagamento senza pubblicità. La scelta dovrebbe essere questa.

    Qual’è la giustificazione per utilizzare Ad-Block magari su un servizio che usate pure professionalmente come Gmail?

    1. Io non lo uso, anche perche’ uso Chrome come browser, visto che FF era diventato un dinosauro. Quando avevo provato AdBlock mi ero reso conto che i problemi (siti sformattati e altro) erano maggiori dei benefici.

    2. Non vai controcorrente, ma lo scopo primario di Ad-Block è di impedire che determinati siti inizino a aprirmi quinatli di paginette esterne con pubblicità idiote a siti assolutamente inutili.

      > Qual’è la giustificazione per utilizzare
      > Ad-Block magari su un servizio che usate
      > pure professionalmente come Gmail?

      perchè se un sito lo uso professionalmente, probabilmente lo pago.

      E poi ci sono siti dove è giusto che NON voglio che prendano una sola hit pubblicitaria grazie a me.
      Esempio? Quelli del network Blogo dove NON voglio che prendano hit pubblicitarie dalle mie visite. E’ da un anno che aspetto una risposta ad una domanda che ho fatto al loro servizio di assistenza clienti… e nonostante diversi solleciti, ancora non ho ricevuto nulla.

  4. Kazuma :
    Non vai controcorrente, ma lo scopo primario di Ad-Block è di impedire che determinati siti inizino a aprirmi quinatli di paginette esterne con pubblicità idiote a siti assolutamente inutili.

    A mio modesto parere (che tra l’altro condivido) se vai su determinati siti che iniziano ad aprirti quinatli di paginette esterne con pubblicità idiote a siti assolutamente inutili, ti devi beccare i quinatli di paginette esterne con pubblicità idiote a siti assolutamente inutili. E’ la policy del sito, l’alternativa è non andare su quel sito.

    > Qual’è la giustificazione per utilizzare
    > Ad-Block magari su un servizio che usate
    > pure professionalmente come Gmail?
    perchè se un sito lo uso professionalmente, probabilmente lo pago.

    Tu, ma gli altri che usano Gmail (ad esempio) e vogliono bloccare la pubblicità?

    E poi ci sono siti dove è giusto che NON voglio che prendano una sola hit pubblicitaria grazie a me.
    Esempio? Quelli del network Blogo dove NON voglio che prendano hit pubblicitarie dalle mie visite. E’ da un anno che aspetto una risposta ad una domanda che ho fatto al loro servizio di assistenza clienti… e nonostante diversi solleciti, ancora non ho ricevuto nulla.

    Puoi avere tutte le ragioni del mondo ma a parer mio se non vuoi dargli hit pubblicitarie non dovresti usufruire dei loro servizi.

    1. > ti devi beccare i quinatli di
      > paginette esterne con pubblicità
      > idiote a siti assolutamente inutili.
      > E’ la policy del sito, l’alternativa
      > è non andare su quel sito.

      Quando in un sito troverò scritto che per leggere il contenuto del loro sito dovrò disinstalla ad-block plus o devo obbligatoriamente accettare la loro pubblicità, allta smetterò di guardarlo.

      > Puoi avere tutte le ragioni del mondo
      > ma a parer mio se non vuoi dargli hit
      > pubblicitarie non dovresti usufruire
      > dei loro servizi.

      Stesso discorso.
      Trovami sul loro sito che non posso usare Ad Blocker sul loro sito e tantomeno script di greasemonkey.

      In fondo io non faccio nulla sul loro sito, faccio quaocosa intervenendo sulla copia della pagina del sito che ho in memoria. La memoria è mia, mica loro.

      Presumo che tu non abbia mai copiato un MP3 o un DVD.

      K.

  5. Premessa, io non sto dicendo che usare AdBlock sia illegale, mi chiedo solo se usarlo possa essere ritenuto etico.

    Quando in un sito troverò scritto che per leggere il contenuto del loro sito dovrò disinstalla ad-block plus o devo obbligatoriamente accettare la loro pubblicità, allta smetterò di guardarlo.

    A parer mio se io ti metto a disposizione gratuitamente un sito te lo dovresti accettare così com’é o non utilizzarlo. Non sono io che ti devo dire se usi AdBlock non usare questo sito.

    Stesso discorso.
    Trovami sul loro sito che non posso usare Ad Blocker sul loro sito e tantomeno script di greasemonkey.

    In fondo io non faccio nulla sul loro sito, faccio quaocosa intervenendo sulla copia della pagina del sito che ho in memoria. La memoria è mia, mica loro.

    Anche io ti rispondo stesso discorso. Fai qualcosa intervenendo sulla copia della pagina del sito che hai in memoria ma nella tua memoria ci è arrivata perché te l’ho fornita io attraverso i miei server e la mia banda che ho pagato io.

    Presumo che tu non abbia mai copiato un MP3 o un DVD.

    K.

    Se io copio un MP3 o un DVD potrei commettere un illecito se l’MP3 o il DVD contengono materiale protetto. Ma potrebbe essere benissimo un MP3 con registrazioni mie o un DVD con filmati miei e la copia è più che lecita.

    Usare AdBlock NON è illecito. Ripeto la mia domanda è se sia etico o meno visto che usufruisci di contenuti o servizi gratuiti che sono gratuiti forse anche in parte proprio perché ci sono le pubblicità che vengono bloccate da AdBlock.

    E’ uno scambio che può essere ritenuto equo o meno, ma se io unilateralmente decido che tu non debba non dico guadagnare ma nemmeno tentare di ammortizzare un minimo la spesa che affronti per darmi quel servizio, implicitamente ti sto dicendo che non vali nulla e che ci devi rimettere.

    Io non sono un santo, non voglio fare il moralizzatore, chi vuole usare AdBlock lo faccia pure.

  6. Quando iniziai ad usare internet (e parlo di qualche ‘annetto fa’) non sono mai stato infastidito dalla pubblicità sino a quando è diventata pesantemente intrusiva. Anzi, in quel periodo ‘cliccavo’ sui link solo perchè sapevo che questo avrebbe aiutato. Lo faccio tutt’ora per i siti che meritano dove la pubblicità è integrata all’interno del sito, senza infastidire. Oltretutto se ben fatta la pubblictà è legata a quello che stai guardando e/o al contenuto stesso (vedi GoogleAds). E, credimi, ho scoperto tante belle cose usufruendo di quella pubblicità.

    Ma non tutti fanno così, anzi la stragrande maggioranza se ne fotte. E piazza la pubblicità alla pene di segugio. E quelli, francamente, mi danno fastidio.
    E che il loro business si basi sulla pubblicità “intrusiva” a me non me ne frega una beneamata fava. La prossima volta si sbattano un po’ per non dare fastidio.

    In fondo è come quando leggi qualche pagina del giornale che trovi al bar (cosa che tu, non hai mai fatto, sarebbe poco etico) o sbirci una notizia dal giornale del vicino sui mezzi pubblici (anche questo immagino tu non lo abbia mai fatto).

    So benissimo che copiare un DVD e un MP3 “proprio” non è illegale, grazie. Ma io mi riferivo agli altri. NOn solo è illegale perchè è un furto, ma è anche illegale in quanto evasione fiscale ed è anche poco etico.

    Ora, vediamo. Se l’azienda ha un firewall che blocca gli Ad provenienti da certi siti (impedendono anche la richiesta)… che si fa? non si deve usare il sito per essere etici?

    K.

  7. kazuma :

    In fondo è come quando leggi qualche pagina del giornale che trovi al bar (cosa che tu, non hai mai fatto, sarebbe poco etico) o sbirci una notizia dal giornale del vicino sui mezzi pubblici (anche questo immagino tu non lo abbia mai fatto).

    Non ti sbattere troppo sulle cose non etiche che faccio io, ce ne sono sicuramente tante. Il mio non era un attacco personale ma il fatto che tu mi risponda così piccato mi da l’impressione di aver colpito.

    E per la cronaca 🙂 il giornale che leggo al bar o che sbircio da vicino sui mezzi pubblici (c’è sempre meno gente che legge sull’autobus) è stato pagato. 😀

    Il discorso AdBlock invece è come se io volessi leggere un giornale freePress (tipo Metro, Leggo, DNews o simili) senza la pubblicità che lo infarcisce e ne paga i costi.

    1. > Non ti sbattere troppo sulle cose non
      > etiche che faccio io, ce ne sono sicuramente
      > tante.

      beh da uno che tanto la mena con l’etica mi aspetto un comportamento etico, altrimenti mi viene da pensare che Ad-Block ti infastidisce in quanto tu hai siti con pubblicità.

      > ma il fatto che tu mi risponda così piccato
      > mi da l’impressione di aver colpito.

      Impressione sbagliata. Non ti conosco, non ho iea di chi tu sia e pertanto non vedo come tu possa “colpirmi”.
      Ripeto… accetto lezioni di etica da chi è eticamente coerente.

      K.

  8. Kazuma :

    beh da uno che tanto la mena con l’etica mi aspetto un comportamento etico, altrimenti mi viene da pensare che Ad-Block ti infastidisce in quanto tu hai siti con pubblicità.

    E vedi, sbagli ancora presumendo qualcosa… non ho siti miei con pubblicità.

    1. Ho pensato sbagliato. Scusa.

      Sta di fatto che da uno che tanto la mena con l’etica mi aspetto un comportamento etico.

      K.

    2. Ah… io invece ne ho.
      E me ne strafrego altamente se uno usa Ad-Block o qualsiasi sistema per non vedere la pubblicità.

      Lo considero un diritto dei miei visitatori.

      Esattamente come quelli che prendono un giornale freePress (tipo Metro, Leggo, DNews o simili) e buttano nel cestino la ‘finta prima pagina’ che è solo pubblicità (quando la mettono).

      K.

  9. Kazuma :

    Ho pensato sbagliato. Scusa.

    Sta di fatto che da uno che tanto la mena con l’etica mi aspetto un comportamento etico.

    K.

    Ognuno ha la sua etica.

  10. Kazuma :

    Ah… io invece ne ho.
    E me ne strafrego altamente se uno usa Ad-Block o qualsiasi sistema per non vedere la pubblicità.

    Lo considero un diritto dei miei visitatori.

    Esattamente come quelli che prendono un giornale freePress (tipo Metro, Leggo, DNews o simili) e buttano nel cestino la ‘finta prima pagina’ che è solo pubblicità (quando la mettono).

    K.

    A me se te o chiunque altro usa AbBlock non mi cambia nulla. Anche fosse su un sito mio. Volevo solo ragionare con voi se fosse giusto o meno.

    Non mi cambia nulla nemmeno se tu hai o meno siti con pubblicità. Ognuno è libero di stabilire il proprio “business model”.

    Se avessi problemi con AdBlock per un mio sito probabilmente troverei qualche soluzione tecnica (ammesso che ce ne siano) per impedire la visualizzazione di quel sito con AdBlock. Per il momento il problema non si pone.

    E volendo cercare il pelo nell’uovo 😀 se tu butti la prima pagina del giornale freePress perché è solo una pagina pubblicitaria hanno vinto loro perché tu hai visto quella pubblicità, te ne sei accorto e molto probabilmente ti ricordi pure il brand che era promosso. 😀

    1. > E volendo cercare il pelo nell’uovo
      > se tu butti la prima pagina del giornale
      > freePress […] molto probabilmente ti
      > ricordi pure il brand che era promosso.

      Assolutamente si.
      Così se mi capita, evito di comperarla.

      Business model? Non so cosa sia.
      Io quello che metto in linea non lo faccio per guadagnare ma per offrire un servizio gratuito.

      E si, esistono accorgimenti tecnici per fregare Ad-Block (et similia). Meno (ma ce ne sono) anche per fregare GreaseMonkey.

      K.

      1. Non credo valga la pena di sbattersi troppo per cercare di fregare tecnicamente AdBlock e GreaseMonkey. E’ naturale che poi diventa una guerra senza fine.

        Comunque offri un servizio gratuito ma ci hai messo le pubblicità di Google. A rigor di logica gratuito non è… 😀

        Puoi anche evitare di rispondermi 🙂 questa era una provocazione gratuita che non merita risposta. 😛

  11. Ma sono strano io che i servizi di Google li usa tramite client e non da web? 🙂

    Preciso che sono uno di quelli a cui va bene la pubblicità mirata da Google (o da Amazon), quando ci prende

    1. Quando sono in ufficio preferisco usarli da web che da client…

      Si e quella di Google ci prende quasi sempre…

      K.

  12. Scusate l’intromissione, ma volevo chiedere: che io VEDO o NON VEDO la pubblicità su una pagina, agli amministratori cosa cambia? Se ci clicco sopra forse sì. Ma visitare un sito con pubblicità e non guardarla o nasconderla alla fine è l’identica cosa.

Spazio per un commento