Non è sempre colpa degli hacker

Rotto / BrokenLa vicenda di STUXNET ha acceso i riflettori sulla vulnerabilità di alcuni sistemi di controllo industriale, tuttavia i danni che possono capitare a questi sistemi non derivano sempre da attacchi informatici.

ICS-CERT ha appena pubblicato un rapporto [PDF] sull’incidente verificatosi al sistema di distribuzione dell’acqua potabile dell’Illinois.

In un primo momento si era temuto che il funzionamento anomalo di alcuni sistemi di pompaggio fosse riconducibile ad un attacco informatico conto lo SCADA che gestisce l’impianto e i giornali avevano dato ampio supporto a questa tesi.

Dopo attente e competenti indagini, ICS-CERT non ha trovato le prove di intrusioni non autorizzate nei sistemi. Inoltre ICS-CERT ha escluso la possibilità ipotizzata dallo STIC dell’Illinois [PDF] (da non confondere con questo STIC!) che si fosse verificato un furto di credenziali nel corso dell’attacco informatico.

Anche il DHS e l’FBI hanno escluso la possibilità che ci sia stato traffico informatico illegale riconducibile alla Russia o ad altri Paesi collegato a questo incidente.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

6 pensieri riguardo “Non è sempre colpa degli hacker”

    1. All’inizio volevo infilare nel testo un riferimento agli Illinois Nazis, ma ero quasi certo che qualcuno l’avrebbe fatto nei commenti.
      Ancora una volta, chi segue questo blog non delude. 😉

Spazio per un commento