Giornalista allo sbaraglio

Ok, la “caduta di Berlusconi” ti costringe a cercare argomenti diversi e visto che va di moda decidi di fare un pezzo sul mondo dei computer. Già.
Trovi un articolo in rete, ma non te la senti di tradurlo o di riproporne il concetto di base in maniera fedele, ma decidi di metterci del tuo. Già.
Peccato che dimostri di non capire molto (per non usare parolacce) di quello che viene detto e… parli del dito invece di parlare della luna.
Già.

Il risultato? Un articolo ridicolo e tendezialmente errato. E ti spiego anche il perchè.

  • Le prime righe di un articolo fanno già sorridere e sottolineano immediatamente che stai parlando di qualcosa che non conosci: “Ctrl+F: basta digitare questa combinazione e in un documento di centinaia di pagine e potremo focalizzare immediatamente il termine e i passaggi di nostro interesse, saltando direttamente al punto cruciale.”
    Che significa “documento“? Di che documento parli? Stai forse parlando di un documento di testo o di un documento più complesso… o magari visto che sei così generica, intendi Word? Perchè nel mondo dell’informatica (fortunatamente) non esiste solo Word. Ma anche prendendo in mano Word… a quale versione ti riferisci? Perchè non esiste una sola versione di Word. Ok, va bene… ammettiamo che tu stia parlando di Word 2007… a quale lingua ti riferisci? Immagino l’italiano, visto che tu scrivi per un giornale italiano.
    Bene, ora apri il documento con Word 2007 in Italiano e fai CTRL+F, quello che secondo il tuo articolo è il tasto “magico” che ti permette di saltare direttamente al punto cruciale “Senza”, per usare parole tue Senza “sorbire la lettura di testi lunghissimi alla ricerca affannosa della parola chiave.”. Opss… ti si è modificata la formattazione del paragrafo? Mi dispiace.
  • Detto questo anche la frase che viene dopo ci fa ulteriormente ridere: “Peccato che solo una persona su dieci conosca questo tasto magico.” Sia perchè ti ho appena dimostrato che tu apparterresti proprio a quel 90% (tu non lo conosci, altrimenti sapresti a cosa realmente serve), sia perchè CTRL+F non è un tasto, ma una combinazione di tasti. Ma capisco che l’italiano non sia più una priorità quando si scrive un articolo per una delle testate più importanti nel nostro paese.
  • Verso la fine dell’articolo poi sembra che tu voglia fare la brillante: “Ma quali altre scorciatoie ci regala la tastiera? Russell ne parla in un’intervista […]“. Ma di quale intervista parli? Non certo quella che viene linkata nell’articolo, perchè lì Russel non parla di scorciatoie, ma cita solo il Control-F. E quelle che hai preso, da che software/versione le hai prese? Perchè, come già dimostrato, la scorciatoia di tastiera varia da software a software e da lingua a lingua.
  • Ah, se hai ancora Word 2007 in Italiano aperto, usa pure “Ctrl + A, per selezionare tutti gli oggetti“. Come? Non si sono selezionati ma hai ancora modificato il paragrafo? Mi dispiace tanto tanto.

Il problema di base è che tu sei partita da un articolo con degli aspetti interessanti ma non sei evidentemente riuscita a coglierne il punto forse più importante (magari puoi leggere il mio post di ieri per trovare qualche analogia… pensi di riuscirci?). Questo ti ha portato a voler fare un tuo articolo senza però conoscere molto il mondo nel quale ti stavi addentrando.
Già, perchè anche mia figlia (di 6 anni) non associa un documento a una pagina web e che per usare uno e l’altro si usano due programmi differenti. E bastava, a dire il vero, che tu fossi un po’ meno generica e specificassi, sin dall’inizio, che il “documento” a cui tu fai riferimento è una pagina web. Nulla di complesso o lungo da scrivere. Perchè è quello il punto sbagliato… quello di partenza. L’articolo originale parte da Chrome e fa chiaramente riferimento a quello. E a te era più che sufficiente specificare quello sin da subito e non essere così generica al punto di insistere chiudendo la prima parte del tuo articolo con questa frase: “per compiere rapidamente ricerche all’interno di una pagina web o un documento.“.
L’informazione significa ancheinformarsi prima di parlare. O sbaglio?

Ahhhh… non so che browser tu stia usando. Ma se si tratta di Firefox e hai la necessità di fare una ricerca, il tasto “magico” c’è. Il “/”. Ma è un tasto solo se hai la tastiera americana, perchè in quella italiana per ottenere lo “slash” devi comunque premere una combinazione di tasti.

 

 

 

 

 

12 pensieri riguardo “Giornalista allo sbaraglio”

  1. “Il “/”. Ma è un tasto solo se hai la tastiera americana, perchè in quella italiana per ottenere lo “slash” devi comunque premere una combinazione di tasti.”

    Non se hai un tastierino numerico!

  2. Sul tastierino numerico della mia tastiera (IBM/Lenovo) non c’è lo slash…

    Comunque non complichiamole la vita, che se legge questo post poi si ispira e parla di magiche tastiere numeriche 🙂

    K.

  3. Attenzione, all’ inizio dice anche che lo studio è stato promosso da Google. GIusto per mettere le carte in chiaro 😉

  4. Io ho una normale tastiera italiana e con il tastierino numerico il “tasto magico /” funziona :-)))

    (non forse non userò più il Ctrl-F )

    P.S.
    Non ho mai capito perché Microsoft abbia “tradotto” anche i tasti di scelta rapida invece di usare delle combinazioni standard…

    Apprezzo molto di più la standardizzazione dei vari Firefox OpenOffice.org, LibreOffice etc dove la ricerca la faccio con Ctrl-F, la selezione con Ctr-A…

  5. Alessandro: cambia portatile! 😀
    Sul mio HP il tastierino numerico è standard, solo un po’ più smilzo…

    Max

    P.S. Avevo appena terminato di leggere (AVIDAMENTE) lo stesso “articolo” quando ho trovato pronta la tua recensione. 😉

    1. Il portatile non ha il tastierino, ho accuratamente evitato (io stranamente lo uso pochissimo).
      La tastiera a cui mi riferivo è qualla del desktop (sempre aziendale)… e lì non c’è.

      Però sono andato a guardare e altri modelli ce l’hanno… sarà la mia che è scrausa 🙂

      K.

  6. Lo shortlink all’articolo è “tasti-sconosciuti-dipasqua”… si tratta quindi (ovviamente) di eastereggs che, com’è noto, vengono inserite dai programmatori all’insaputa degli utenti.

    Detto questo, quando si legge il corriere, provate la magica combianzione Ctrl+W, è una speciale combinazione utile a migliorare la grafica del magico quotidiano online!!!

  7. Al di là delle discussioni sullo “/” e dell’ottimo consiglio sul Ctrl+W per migliorare la grafica come minimo di quell’articolo 😉 purtroppo quello è un esempio tipico di giornalista che scrive di informatica con risultati tra il comico, il surreale e il grottesco. 🙁

Spazio per un commento