iddqd idkfa idspispopd

DOOM Venti anni fa la Id Software pubblicava doom1_0.zip

Il gioco shareware ha avuto una diffusione rapidissima, rimbalzando da un sito FTP ad un altro e da una BBS ad un’altra, anche se in quel periodo molti file venivano scambiati incontrandosi di persona e portando con sé borsate di floppy da usare per scambiare file e programmi.

DOOM non è stato il primo FPS, ma è stato il più famoso, quasi iconico per il genere. La stessa Id Software aveva già pubblicato Wolfenstein 3D, ma DOOM era un’altra cosa.

Era forse il primo gioco che, se giocato al buio usando le cuffie, ti faceva letteralmente saltare sulla sedia.

Il programma di DOOM 1.0 dovrebbe girare ancora senza problema in un Windows a 32 bit. Chi “non c’era” potrebbe provarlo. Lo troverà molto semplice, ma deve considerare che è nato tutto da lì: sembra che DOOM sia stato giocato da dieci milioni di persone nei primi due anni dopo la pubblicazione. Senza la pervasività di Internet che abbiamo adesso. (via Extreme Tech)

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

5 pensieri riguardo “iddqd idkfa idspispopd”

  1. potete usare una port invece dell’exe originale, ce ne sono anche, come Chocolate Doom, che ricalcano fedelmente l’originale, aggiungendo di fatto solo la compatibilità con gli OS moderni. 🙂

  2. toh, casca a pallino, mi hanno segnalato che proprio in occasione del ventennale è stata pubblicata la prima release definitiva della serie 2.x.x:

    http://www.doomitalia.it/index.php?subaction=showcomments&id=1386804394&ucat=3&template=Default

    e c’è anche una sorta di fork, che debutta nella stessa evenienza:

    http://www.doomitalia.it/index.php?subaction=showcomments&id=1386805124&ucat=3&template=Default

    va da sé che la maggior parte della comunità gioca ora tramite port che presentano improvement di gameplay come ZDoom e anche di grafica come GZDoom, ma se si vuole mantenere intatto il fascino delle origini, le due sopra possono essere le soluzioni giuste…

  3. che nostalgia!! e pensare che DooM l’ho scoperto solo una decina d’anni fa (del resto all’uscita del gioco io frequentavo ancora la scuola materna….. :D). Devo dire che è forse il gioco che più mi ha coinvolto. Fantastico soprattutto l’episodio Knee deep in the dead, lo shareware, con atmosfere più fantascientifiche (la base lunare, mitica!!!) che sataniche, tipiche di tutto il resto della saga. Fantastica anche la motosega ed il bazooka, i segreti e il livello segreto (ho impiegato alcuni anni per venirne a conoscenza 🙂 ). Mitico e senza rivali, non ci sono altre parole. Esperienza consigliata a chiunque!! (moralisti esclusi, s’intende!! 🙂 )

Spazio per un commento