Putty 0.68

È stata rilascia la versione 0.68 di PuTTY, un client gratuito e open source per SSH, telnet, collegamenti seriali, SFTP, SCP e altro.

La novità più importante è la disponibilità dei binari a 64 bit per Windows, ma non è l’unica.

Sono stati corretti dei bachi ed è stato impedito il DLL hijack; sempre in tema di sicurezza, la versione di Windows ha ora attivi DEP e ASLR.

È stato introdotto il supporto del nuovo formato delle chiavi private di OpenSSH ed è stato aggiunto il supporto della crittografia attraverso le curve ellittiche NIST e 25519. Da questa versione la scelta dell’algoritmo di cifratura preferenzia quello di cui PuTTY dispone già le chiavi.

Se si vuole passare dalla versione a 32 bit a quella a 64 su Windows bisogna fare attenzione ad alcuni cambiamenti e potrebbe essere necessario fare un po’ di pulizia.

La directory di default un cui Pageant cerca le chiavi private passa da %USERPROFILE%\AppData\Local\VirtualStore\Program Files (x86)\PuTTY alla directory predefinita dei documenti.

Prima di installare la versione a 64 bit è consigliabile disinstallare quella a 32 bit. Le preferenze vengono mantenute, ma bisogna andare a correggere alcune parti del registry.

Lanciare RegEdit e cercare tutte le occorrenze di (x86)\PuTTY per vedere dove è rimasto il vecchio path. È bene correggere i path delle chiavi di registro che puntano ad una directory che non esiste più. Le occorrenze di (x86)\PuTTY in HKEY_CURRENT_USER\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\AppCompatFlags\Compatibility Assistant\Store (Microsoft Compatibility Assistant) possono essere cancellate in quanto il sistema ricrea i valori dei nuovi eseguibili.

Da ultimo, se ci sono altri programmi che utilizzano il client SSH di PuTTY o le sue chiavi private, bisogna aggiornare le configurazioni di quei programmi.

Scaricare PuTTY solamente dalla fonte originale, il cui nome a dominio è www.chiark.greenend.org.uk non scaricare mai il software da altre parti.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

Un commento su “Putty 0.68”

Spazio per un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.