Lycos venduto per 36 milioni di dollari

Lycos

Ci sono nomi che per chi è su Internet da più di dieci anni suscitano ricordi e talvolta emozioni. Spesso pensi che certi siti non esistano più, estinti dalla naturale evoluzione di Internet. Lycos è uno di questi nomi.

Da Wikipedia apprendiamo che “Lycos è [Era?] un motore di ricerca ed un portale web che focalizza la sua attività nella fornitura di servizi e contenuti per Internet.”

Nato nell’ambito di un progetto presso la Carnegie Mellon University nel 1994, viene presentato al pubblico il 13 aprile del 1995. Gli anni seguenti sono caratterizzati da una crescita sostenuta fino all’arrivo della “crisi delle dot com” alla fine degli anni novanta. Negli stessi anni Lycos abbandona gradualmente il ruolo di motore di ricerca ed evolve verso la filosofia del portale offrendo quindi anche servizi non strettamente legati alla ricerca, perdendo competitività e superato prima da Altavista e poi da Google.

E’ di questi giorni la notizia che Lycos passa nuovamente di mano, acquisito per 36 milioni di dollari dagli indiani di Ybrant Digital.

(via The Huffington Post)

Autore: Stefano Petroni

Informatico, appassionato di fantascienza ma sopratutto cazzaro. Socio e Vice Presidente dell'Associazione Culturale Deep Space One. Civis romanus.

Spazio per un commento