Contact Light

Paolo ha caricato da poco una versione aggiornata di Contact Light.

Il filmato di quasi diciassette minuti è quello girato dalla macchina da presa montata su un finestrino del LEM e attivata durante la fase finale della discesa verso il suolo lunare; in alcuni momenti Paolo ha inserito le immagini riprese nel controllo missione. L’audio è quello originale del LEM, di CAPCOM e di alcune parti del canale del flight director Gene Kranz. Il tutto, ovviamente, sincronizzato; questa è stata la parte più laboriosa, in quanto gli spezzoni audio e video non sono time-coded.

Il tutto, per la prima volta, in alta definizione.

Contact Light è il trailer del documentario Moonscape che Paolo sta preparando grazie al contributo di molti appassionati.

Da non perdere a 11:30 il momento in cui Gene Kranz chiede ai filight controller di confermare l’OK per l’allunaggio (aggiornato il 16/10/2010 con i nomi dei controller forniti da Paolo Attivissimo):

– Gene Kranz: OK, all flight controllers go/no-go for landing… RETRO.
– Chuck Dieterich: Go!
– Gene Kranz: FIDO.
Jay Greene: Go!
– Gene Kranz: Guidance.
Steve Bales: Go!
– Gene Kranz: Control.
– Bob Carlton: Go!
– Gene Kranz: TELMU.
Don Puddy: Go!
– Gene Kranz: GNC.
– Briggs N. “Buck” Willoughby: Go!
– Gene Kranz: EECOM.
John Aaron: Go!
– Gene Kranz: Surgeon.
– John F. Zieglschmid: Go!
– Gene Kranz: CAPCOM, we’re go for landing.

Il dialogo ricorda una scena di Apollo 13, dove, anche per ragioni di sceneggiatura, si assiste solamente una volta a quello scambio; in realtà durante la missione il flight director chiedeva molte volte, generalmente nei momenti chiave, ai vari controller la conferma per continuare o annullare; si può ascoltare un’altra richiesta si go/no-go alla fine del filmato quando Kranz chiede ai controller l’OK per rimanere sulla superficie lunare.

Si possono anche vedere i momenti in cui l’AGC va in errore e la reazione dei controller che suggeriscono di ignorare l’errore.

Buona visione.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

Un pensiero riguardo “Contact Light”

Spazio per un commento