Prima vedere cammella

Silenzio / SilenceSecondo il GR delle 14:00 di Radio24, il Ministro Maroni ha annunciato l’abrogazione della Pisanu/Stanca a partire dal 1 gennaio prossimo venturo.

Prima di esultare o esprimere altri pareri bisogna vedere cosa verrà abrogato e quali norme resteranno in vigore.

Secondo il Corsera, il Procuratore Piero Grasso avrebbe detto che questo provvedimento potrebbe «ridurre moltissimo la possibilità di individuare tutti coloro che commettono reati attraverso Internet».

Ricordo al signor Procuratore che una rete WEP è crackabile in pochi minuti e che sono noti gli algoritmi con cui Fastweb e Telecom hanno generato le chiavi WPA. Non mi pare che la Procura Generale Antimafia si sia mossa per arginare questi problemi.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

5 pensieri riguardo “Prima vedere cammella”

  1. La facciata, caro il mio Luigi, la facciata è l’unica cosa che si deve salvare.

    Se fossi un terrorista che abita a Milano, non mi abbasserei nemmeno a crakkare le quintalate di router WEP che abbiamo in città o utilizzare l’altra quintalata di quelli aperti… potrei andare a Lugano ed usare quelli aperti pubblici che ci sono lì.

    D’altra parte, ripeto, il concetto è pararsi il culo. Non importa se si organizza un atto terroristico e, magari, muoiono decine di persone innocenti (o centinaia). Se il fatto è stato organizzato tramite una rete WiFi non italiana, allora la procura generale antimafia è contenta… scarica il barile altrove.

    Ti ricordi tutta le paranoie mentali su skype che non è intercettabile? ecco… siamo a questi livelli…

    1. Ogni nuova tecnologia provoca mal di pancia nei servizi di sicurezza (nella piu’ ampia accezione del termine) perche’ non e’ intercettabile facilmente come la precedente. Succede da quando Caio Giulio Cesare ha inventato il suo sistema di ricodifica.

Spazio per un commento