Abilitare i programmi ad utilizzare l’indicator di Unity

La shell Unity, di default in Ubuntu 11.04 Natty Narwhal, ha cambiato un po’ di cose rispetto alla shell standard di GNOME.

Tra i cambiamenti c’è una nuova area di notifica, l’indicator, ma non tutte le applicazioni sono autorizzate ad utilizzare l’indicator.

Per conoscere le applicazioni autorizzate utilizzare questo comando:

gsettings get com.canonical.Unity.Panel systray-whitelist

il cui output di default è

['JavaEmbeddedFrame', 'Mumble', 'Wine', 'Skype', 'hp-systray']

Per abilitare una singola applicazione, per esempio Dropbox, dare il comando

gsettings set com.canonical.Unity.Panel systray-whitelist "['JavaEmbeddedFrame', 'Mumble', 'Wine', 'Skype', 'hp-systray', 'Dropbox']"

Per abilitare tutte le applicazioni:

gsettings set com.canonical.Unity.Panel systray-whitelist "['all']"

Le impostazioni hanno effetto al riavvio di Unity, quindi è necessario fare logout (non serve il reboot) e rifare il login.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

Spazio per un commento