Invasione di campo

Si sa, questo blog è un vero covo di entusiasti del tool IFTTT, se ne è parlato più volte ed è universalmente riconosciuto come uno degli strumenti più utili sul web

Forse, però, non tutti sanno che da qualche settimana IFTTT è uscito dal mondo software dei servizi internet per una invasione nel mondo hardware.
Dal 20 Giugno, infatti, IFTTT supporta anche le regole create verso dispositivi WeMo, una recente tecnologia introdotta da Belkin.

Ovviamente non è la prima volta che vediamo un prodotto di domotica, tanto più dispositivi relativamente “basici” come quelli disponibili ora; è però interesante notare come Belkin abbia preso al balzo la palla del social, del mobile e del web 2.0 per proporre un uso innovativo di tecnologie già esistenti.

WeMo, oltre che come servizio di IFTTT è disponibile anche come App per dispositivi iOS.

Autore: Luca Mauri

Prima di tutto un Geek e un Trekker, Luca Mauri lavora come IT Manager. Entusiasta della esplorazione spaziale e della scienza in generale. È un lettore vorace e un fotografo amatoriale. Fa parte della piccola schiera degli INTJ.

Un pensiero riguardo “Invasione di campo”

  1. Posso essere scettico? Un interruttore e un sensore di movimento, ad un prezzo decisamente troppo alto per essere installato in modo pervasivo (guarda un po’ che parole ti tiro fuori), e soprattutto pensati per una installazione “esterna”… a chi servono? Se io volessi darmi alla VERA home automation avrei bisogno di device dal prezzo raggiungibile, e dalla forma di frutti per le classiche scatole incassate, in modo da poter rapidamente sostituire alcuni interruttori e alcune prese, per esempio. Il tutto potrebbe dialogare via onde convogliate sulla rete elettrica, e avere un device che fa da ponte fra il sistema ad onde convogliate e la ethernet (wired o wireless). Aggiungi un filtro blocca-segnale da installare dopo il contatore, per essere sicuri di non interferire con altri sistemi simili montati dai vicini, ed ecco che cominciamo ad esserci.

Spazio per un commento