Veeam Agent for Microsoft Windows 2.0

Veeam ha reso disponibile a tutti la versione RTM 2.0 di Veeam Agent for Microsoft Windows, precedentemente noto come Veeam Endpoint Backup.

Si tratta di un software di backup granulare disaster recovery per installazioni Windows Server 2008 R2 SP1 e successivi (2016 incluso, escluse le installazioni Core e failover cluster) e Windows 7 SP1 e successivi (10 Creators Update inclusa). Dove applicabile, è possibile installare il programma anche nelle versioni a 32 bit di Windows. No, non fate i cabarettisti: “2.0” si riferisce a Veeam Agent, non a Windows.

Il software può essere installato con tre tipi di licenze: Free, Workstation e Server.

Tutte le edizioni hanno in comune le funzionalità di Veeam Endpoint Backup 1.5 a cui si aggiungono queste (ogni edizione include tutte le funzioni del livello inferiore).

Licenza Free:

  • Cifratura del backup effettuata da Veeam Agent;
  • Full backup periodico opzionale con le medesime impostazioni e funzioni di Veeam Backup & Replication;
  • Livello di compressione configurabile con le medesime impostazioni e funzioni di Veeam Backup & Replication;
  • Opzione normalmente abilitata per saltare i settori non leggibili del disco;
  • Supporto attraverso il forum di Veeam e Help Center.

Licenza Workstation:

  • Supporto 24x7x365;
  • Backup cache per utenti mobili;
  • Possibilità di usare Veeam Cloud Connect come target di backup;
  • Gestione remota e API di configurazione;
  • Full backup sintetico periodico opzionale con le medesime impostazioni e funzioni di Veeam Backup & Replication;

Licenza Server:

  • Supporto applicativo con le medesime impostazioni e funzioni di Veeam Backup & Replication;
  • Indicizzazione del file system;
  • Schedulazione del backup basata sul server con le medesime impostazioni e funzioni di Veeam Backup & Replication.

I backup possono essere salvati su questi target:

  • Disco locale;
  • Disco connesso via USB, eSATA, FireWire;
  • Condivisione di rete accessibile con protocollo SMB/CIFS;
  • Repository Veeam Backup & Replication 9.5 Update 2
  • Repository Veeam Cloud Connect 9.5 Update 2

Vale la pena di evidenziare che il repository Veeam Backup & Replication deve essere come minimo la versione 9.5 Update 2. Dal momento che la Update 2 al momento di scrivere questo articolo non è ancora disponibile per tutti, chi utilizza questo tipo di repository deve attendere l’uscita dell’Update 2 per poter installare il software.

L’installazione è molto semplice e, il più delle volte, non richiede nemmeno un riavvio di Windows.

Se è già installata una versione 1.5 non beta di Veeam Endpoint Backup, il programma di installazione propone l’aggiornamento:

Se non sono installati, Veeam aggiunge automaticamente .NET Framework 4.5.2 e SQL Server 2012 Express LocalDB Edition.

Terminata l’installazione viene proposta la creazione del supporto di ripristino:

La procedura di creazione del supporto di ripristino è del tutto simile a quella delle versioni precedenti e può essere eseguita mentre si configura il programma.

Al primo avvio si riceve la notifica che il programma sta operando in modalità gratuita:

Qui è possibile installare subito una licenza oppure continuare ad operare in free mode. È sempre possibile aggiungere o modificare la licenza cliccando su ABOUT nell’interfaccia del programma.

L’aspetto di Veeam Agent è pressoché identico a quello della versione precedente.

Nella configurazione del backup nella finestra della destinazione del backup è possibile cliccare su Advanced per accedere alle funzioni di full backup e livello di compressione; chi utilizza abitualmente Veeam Backup & Replication noterà che l’interfaccia è del tutto identica.

La parte di pianificazione del backup non ha subito modifiche di rilievo.

Molto è stato fatto anche dietro le quinte per migliorare la velocità del backup a livello di singolo file.

Da notare che nel log degli eventi di Windows la sorgente degli eventi loggati passa da Veeam Endpoint Backup a Veeam Agent for Windows. Se qualcuno ha configurato opzioni di allarmi basati sugli eventi di Windows deve tener presente questa modifica.

La versione definitiva (GA) del software sarà disponibile fra qualche settimana, verosimilmente dopo che anche Veeam Backup & Replication 9.5 Update 2 sarà disponibile per il download per tutti.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

8 pensieri riguardo “Veeam Agent for Microsoft Windows 2.0”

  1. Accidenti, troppo tardi, ho “piallato” windows 2, cioè windows 10 in booleano 😀
    Questo dopo un altro eseguibile open source bocciato per protezione. Lo so che si può sbloccare dal prompt eseguito come admin, ma è troppo fastidioso.
    A chi usa windows, consiglio solo programmi portable usb. Il resto è tanto, troppo controllato da MS.

  2. Sbaglio o continua a mancare una dashbord sul server su cui è installato Veeam Backup & Replication per monitorare le operazioni di backup degli endpoint? Gestire tutto con gli avvisi mail non è comodo, imho.

    1. Quello che cerchi si chiama Veeam Availability Console

      Lo scorso agosto Anton Gostev nella sua newsletter settimanale aveva pubblicato alcune Q&A in merito (purtroppo non trovo un archivio online delle mail settimanali di Anton, se ci fosse certca la newsletter del 29 agosto 2016), ti riporto i passaggi che interessano

      Q: How can the Veeam Agents be centrally deployed, managed and monitored?
      A: Centralized job monitoring (via Veeam Backup & Replication console) and reporting (via email notifications) is available for both free and licensed editions when backing up to a Veeam backup repository (just as today). Centralized deployment, configuration and management strategy depends on the deployment size:
      – Under 10 agents: manual deployment and management is recommended.
      – Above 10 agents: using remote configuration and management API available in licensed agents to automatically deploy and configure agents with logon scripts, Group Policy, SCCM, or whatever tool or method you have in place for software distribution is recommended.
      – Hundreds of agents and multiple locations (hybrid cloud, remote offices, home offices, mobile users): Veeam Availability Console is recommended.
      Note that this is a short-term answer for the immediate future – we are looking at providing additional options down the road.

      Q: How is the Veeam Availability Console licensed?
      A: Veeam Availability Console requires a free license that can be obtained by qualified enterprises customers (minimal deployment size requirement) and Veeam Cloud & Service Providers at no extra cost, and it includes 24.7.365 support. However, Veeam Availability Console can only manage licensed Veeam Backup & Replication and Veeam Agents installations – managing free editions is not supported.

  3. Sbaglio o ricordo male se dico che il software di backup di Veeam, era il Symantec Backup Exec ?

    1. Sbagli e non ti rendi conto di quanto sbagli 😀

      Ho usato BackupExec credo da meta’ anni 90 quando si chiamava Arcada Backup ed era alla versione (credo) 6 o 7, poi il prodotto e’ stato acquisito da Seagate, poi e’ passato a Veritas (e siamo arrivati alla v10), poi Veritas e’stata acquistata da Symantec che ha trasformato il miglior prodotto di backup di quella fascia in un’accozzaglia di codice inutilizzabile, poco funzionale e con un’interfaccia grafica assurda.

      BackupExec nasce come prodotto per i server fisici e utilizza degli agent per salvare in modalita’ DR i server remoti (potevi salvare anche delle share di rete, se volevi solo dei dati, ma non erano backup DR).

      Veeam endpoint Backup nasce come prodotto per la virtualizzazione (in BE e’ stata aggiunto da symantec il supporto e le prime versioni di BE per VMware non riuscivano a salvare le VM spente!) ed e’ tutt’ora cosi’. Veeam B&R e’ “OS agnostic”, nel senso che dentro la VM ci puo’ girare quello che vuoi, che lui riesce sempre a salvarla. Con Windows hai la possibilita’ di interagire con l’OS della VM, ma e’ una possibilita’, puoi comunque salvare i Windows senza installare alcunche’.

        1. Dopo che ci ha messo le mani Symantec (una delle società che ha la sindrome di Re Mida al contrario) ho smesso di interessarmi del prodotto.
          In realtà è sempre stato di Veritas, solo che Veritas prima era stata acquisita da Symantec e poi si è resa di nuovo indipendente.
          Per conto mio BackupExec oramai è un software troppo vecchio che ha perso il treno del supporto della virtualizazione e del supporto reale degli storage disco come target quando avrebbe dovuto prenderlo.
          [lo so che BE può salvare su target DAS/NAS da molte versioni fa, ma per me “supporto” è qualcosa di un po’ più articolato di quello che faceva BE]

Spazio per un commento