L’abbecedario di Google

Google InstantCome già segnalato da Luigi, Google ha alzato il sipario su Instant Search promettendo ricerche Internet più veloci.

Google in pratica cerca di “prevedere” le richieste dell’utente mano a mano che questo digita il testo nella casella di ricerca. Dopo che Eric Schmidt (A.D. di Google) aveva anticipato via Twitter che “I predict big things happening today at Google. We’re already fast.. fast is about to get faster“, la comunità virtuale attendeva, con la trepidazione generalmente riservata agli annunci della rivale Apple, l’innovazione svelata al Museo di Arte Moderna di San Francisco.

Google Instant verrà reso disponibile gradualmente nel corso dei prossimi giorni agli utenti che hanno eseguito l’accesso a un account Google. Sul mio account è stato attivato ed ho cominciato a sperimentare.

I risultati delle ricerche di Google sono sempre stati personalizzati in base alla nazione in cui ci si trova e la lingua in cui si utilizza il servizio. Probabilmente anche in base ai siti che vengono visitati e le ricerche precedenti effettuate. Se poi avete un Google Account (e per usare Instant al momento è obbligatorio) siete ancora più profilati. A tutto ciò ovviamente si aggiunge qualche algoritmo segreto di BigG basato (probabilmente) su quelli che sono i termini più usati dalla gente per fare le proprie ricerche.

Quando ho cominciato a digitare la prima lettera nella casella di ricerca è apparsa subito una parola e la ricerca in base a quel termine. Subito ho cancellato e scritto un’altra lettera per vedere il risultato. E’ scattata subito la curiosità di vedere quale fosse l’abbecedario di Google (basato sul mio profilo evidentemente).

Questo è il risultato:

  • Alice
  • Bnl
  • Corriere
  • Dizionario
  • Ebay
  • Facebook
  • Giochi
  • Hotmail
  • Inps
  • Juventus
  • Kijiji
  • Libero
  • Meteo
  • Nokia
  • Oroscopo
  • Pagine bianche
  • Quattroruote
  • Rai
  • Subito
  • Trenitalia
  • Unicredit
  • Virgilio
  • Wikipedia
  • X factor
  • Youtube
  • Zara

Com’è andata? Beh diciamo che su 26 termini trovati 13 (il 50%) possono o potrebbero essere di mio reale interesse. Degli altri, diciamo che molti sono proprio lontani da me. Ad esempio “Oroscopo” ed “X factor” sono probabilmente tra le ricerche preferite della gente, sicuramente non tra i miei interessi.

Provate pure voi, che risultati ottenete? Simili o completamente diversi dai miei?

Autore: Stefano Petroni

Informatico, appassionato di fantascienza ma sopratutto cazzaro. Socio e Vice Presidente dell'Associazione Culturale Deep Space One. Civis romanus.

24 pensieri riguardo “L’abbecedario di Google”

  1. Idea interessante…

    Ho un account configurato tutto in inglese, questo e’ il mio ABC:
    Amazon, Best Buy, craiglist, dictionary, eBay, facebook, Gmail, Hotmail, IKEA, Jet Blue, Kohl’s, Lowe’s, MapQuest, Netflix, Orbitz, Pandora Radio, quotes, REI, Sears, target, USPS, Verizon, weather, Xbox, Yahoo!, Zillow

    Dubito che nel mio caso ci sia un bias di profilazione perche’ la maggior parte di googlate che faccio sono a sfondo tecnico informatico.

    1. @Luigi: secondo me è una cosa da rifare tra qualche settimana per vedere come cambia l’elenco…

      1. Credo anche io. Alla fine è una sorta di Google Zeitgeist alfabetico. Se/Quando le prove fatte da persone diverse sulla stessa lingua dovessero divergere, vuol dire che BigG inizia a usare il database di profilazione anche per questa feature.

  2. Date tempo ai filtri di imparare, nella app per iPhone la cosa era già presente ma bisogna usarla un attimino prima di riempire i database con le proprie preferenze. Una cosa che lascia abbastanza esterrefatti è la ricerca vocale che ci azzecca senza addestramento

    1. Dragon Dictate non ha piu’ bisogno dell’addestramento da anni. Non ti ricordi la versione per PC della ST Encyclopedia con interfaccia vocale senza training?

  3. Il fatto che esistano dei “fanbois” che attendono trepidanti le news di Google e Apple (e anche di M$ o di altri) mi fa veramente ridere.

  4. Io ho riscontrato questi risultati (l’account l’avevo fatto in inglese, ma poi una volta o l’altra l’ho poi convertito in italiano: alice, bnl, corriere, dizionario, ebay, facebook, giochi, hotmail, inps, juventus, kijiji, libero, meteo, nokia, oroscopo, pagine bianche, quattroruote, rai, subito, trenitalia, unicredit, virgilio, wikipedia, x factor, youtube, zara
    Alcuni sono effettivamente termini che uso spessissimo (libero è la mia ASDL, andando molto in treno cerco trenitalia, faccio ricerche con le pagine bianche, ecc.) ma alcuni proprio non li ho mai né cercati né usati (bnl, subito, oroscopo, x factor…)
    Boh!

  5. “Abbecedario”: esclamazione che si può udire alle convention di fantascienza quando ci si accorge che è venuto anche Tonani.

  6. Non hanno di personalizzato, dai. Semplicemente carica i risultati via ajax man mano che scrivi. Se è così più che nella categoria innovazione rientra in quella dei gadget.

    1. Sarà un gadget come dici tu ma se nessuno l’ha fatto prima rimane un innovazione.

      Ben vengano gadget utili.

  7. Avete provato con i numeri ? io ho questi risultati :

    1 = 190
    2 = 2012 (ovviamente…)
    3 = 30° anniversario di pac-man
    4 = 4shared
    5 = 50 songs
    6 = 666 (andiamo bene…)
    7 = 7zip
    8 = 8 settembre
    9 = 90210 (i fan di Beverly Hills sono piú di quanto si possa immaginare…)
    0 = 007

  8. Il secondo termine, dove indicato, è il risultato da loggato in google.

    ansa – alice
    bnl
    calciomercato – corriere
    dizionario
    ebay
    facebook
    gmail – giochi
    hotmail
    kijiji
    inps
    libero
    meteo
    netlog – nokia
    oroscopo
    pagine biance
    quattroruote
    ryanair – rai
    subito
    trenitalia
    unicredit
    virgilio
    x factor
    youtube
    wikipedia
    zara

Spazio per un commento