Mac OSX: shortcut di share SMB

Fruttivendolo / GreengrocerOggi un cliente mi chiede come fare lo shortcut di uno share di un server Windows 2003 sul desktop di un Mac OSX.

L’azione è banale con Windows o con Gnome, ma si è rivelata inaspettatamente non intuitiva con MacOS.

È ovvio che ogni interfaccia utente ha proprie caratteristiche. Questo articolo non vuole dare giudizi di merito sulle interfacce basandosi su un dettaglio. I partigiani delle varie piattaforme sono avvertiti.

Innanzi tutto chiariamo il problema. Prendiamo un server SMB/CIFS che chiameremo SERVER; questo espone in rete alcune condivisioni che chiameremo DOCUMENTI, PROGRAMMI e VARIE.

Utilizzando la notazione Windows, una condivisione è indicata come \\SERVER\DOCUMENTI; se vogliamo creare un link sul desktop di Windows apriremo la finestra di \\SERVER e trascineremo con il tasto destro l’icona DOCUMENTI sul desktop. Con Gnome il procedimento è molto simile.

Il Finder di MacOSX si rifiuta categoricamente di creare link degli share, ma permette di farlo solamente di file o documenti.

La soluzione per avere il link di \\SERVER\DOCUMENTI sul desktop del Mac è semplice:

  • aprire Safari;
  • digitare smb://server/documenti nella barra dell’indirizzo senza premere invio; il path deve essere normalizzato con la codifica dei caratteri degli URL; in caso di dubbio, clickare su una cartella o un documento all’interno della share, fare ⌘-I e copiare la parte iniziale dell’URL che inizia con smb:
  • trascinare la scritta o l’icona immediatamente alla sinistra sul desktop, voilà!

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

5 pensieri riguardo “Mac OSX: shortcut di share SMB”

  1. Beh il risultato non è tanto diverso dal ravanare nel menu mela o da connetti al server che sono praticamente sotto il naso nei menu del finder. Alla Apple non considerano molto comodo appoggiare le cose sulla scrivania, quasi sempre ingombra di finestre, si vede. La cosa strana (o ironica) è che l’interfaccia di OS X fa molto uso del trascinamento delle icone. Bah, ci penseranno in OSX 10.7… o giù di lì 🙂

    1. L’utente chiedeva uno shortcut sul desktop per due motivi: (1) e’ abituato a fare cosi’ e (2) trova scomodo fare quello che dici tu. Se alla Apple non vogliono far mettere roba sulla scrivania, che blocchino la scrittura della dir Desktop, ma finche’ sara’ scrivibile gli utenti ci faranno quello che vogliono, piaccia o no alla Apple.

  2. Se apri la finestra di connessione a server nella rete (cmd+k), digiti smb://server/documenti e poi selezioni l’indirizzo appena scritto e lo trascini sulla scrivania; viene droppata sulla scrivania l’icona del file che al doppio click ti apre la finestra del server.
    Se vuoi puoi trascinare l’icona nella barra laterale di qualunque finestra del finder ed averla accessibile anche dalle finestre.
    😎

    1. Probabilmente quella del ⌘-K e’ la stessa funzione che ho usato con Safari. Probabilmente ci sono dei campi testo trattati come “campi indirizzo” trascinabili. Resta strano che non sia trascinabile l’icona con gli omini che si tengono per mano che rappresenta uno share.

      Per la barra laterale, l’utente non e’ ancora abituato al Finder e per ora cerca le analogie con l’interfaccia che usa da oltre 10 anni. Serve per favorire la transazione da Win a Mac ed evitare che ci sia una… crisi di rigetto.

Spazio per un commento