Agenda Digitale? Competenti cercasi.

Sarà la mia vis-polemica, ma io sono sempre molto diffidente quando le iniziative di un certo livello vengono messe in mano a qualcosa di “governativo“. Non so se questo derivi dalla mia estrazione “hands-on” o se derivi da altri fattori… certo è che quando mi trovo dinnanzi a certe cose, io rimango basito.

L’immagine che trovate in questa pagina è uno screenshot fatto qualche minuto fa di quello che si raggiunge digitando, sul browser, “agenda-digitale.it” al posto di “www.agenda-digitale.it“.

E’ vero… sarà una cazzata… “Agenda Digitale” si deve occupare di cose ben più importanti… ma mi chiedo… se chi si siede “in cabina di regia” non è nemmeno in grado di “scegliere” personale competente, come può avere la credibilità necessaria per “coordinare” e “definire” la strategia dell’Agenda Digitale Italiana?

(e vediamo quanto tempo ci mettono a mettere a posto questo problema ‘da nulla’)

 

4 pensieri riguardo “Agenda Digitale? Competenti cercasi.”

  1. Ti dirò, a mio avviso potrebbero anche aver ragione loro: l’url del sito è http://www.agenda-digitale.it e potrebbe anche essere comodo mettere un redirect da agenda-digitale.it a www (e di solito si fa, o almeno, io lo faccio) ma non è obbligatorio.
    Alla fine a me sembra configurato correttamente; poco attento a gestire le dimenticanze dell’utente distratto, ma corretto.

    1. Lo so che non è obbligatorio… ma io non ero assolutamente distratto e non mi sono dimenticato di metterlo. Mi sono detto “agenda digitale” e ho digitato “agenda-digitale.it”.

      Ma capisco il tuo punto. Visto l’argomento, semplificare la vita dei cittadini non è oggetto della loro esistenza.

      K.

      K.

  2. Condivido la tua stessa diffidenza, ma personalmente sono più che convinto che l’iniziativa si concluderà nel vuoto spinto. Non prima di aver sperperato denaro pubblico ovviamente.

Spazio per un commento