Ah, il progresso: la televisione

C’è una cosa che mi infastidisce nell’evoluzione della tecnica. Quando il progresso sostituisce l’oggetto obsoleto con l’oggetto nuovo, o la procedura obsoleta con la procedura nuova, io mi aspetto che il nuovo funzioni meglio dell’obsoleto, o costi di meno, o sia più facile da produrre, o che so io. *In tutto.* Prendiamo il sistema televisivo.
Leggi tutto “Ah, il progresso: la televisione”

L’incompetenza non è mai troppa

Non è la prima volta che si discute su questo argomento, ma, si sa, al peggio non c’è mai limite.

In settimana sono stato a Roma, tra le altre cose per l’installazione di una ADSL da usare come connessione per un apparato di videoregistrazione fornito da una delle più grandi aziende di sorveglianza in Italia. Il DVR è a loro carico, mentre è mio compito provvedere alla connetività.
Ho incontrato sul luogo i tencici di Telecom che hanno effettuato il collaudo della linea e l’installazione del router. Chiedo loro di configurarlo con indirizzamento statico pubblico (il tipo di fornitura che scelgo abitualmente comprende una subnet /29) e di non attivare firewall sulla rete interna. Mi faccio dare i 5 indirizzi utili e chiudo la pratica.
Torno in ufficio e scrivo tutti i dettagli del collegamento al responsabile del settore perché istruisca a dovere chi interverrà in loco.

Venerdì mattina mi chiamano i tecnici che stanno configurando il DVR.
Nonostante le mie spiegazioni via e-mail, mi aspettavo la chiamata, dato che non è la prima volta che facciamo questa esperienza. Già conoscendo lo spettro delle domande che mi possono fare, ripeto tutta la configurazione al tecnico e gli chiedo se è tutto chiaro.
Risponde di sì e chiudiamo, mi richiama mezz’ora dopo. Leggi tutto “L’incompetenza non è mai troppa”

Agenda Digitale? Competenti cercasi.

Sarà la mia vis-polemica, ma io sono sempre molto diffidente quando le iniziative di un certo livello vengono messe in mano a qualcosa di “governativo“. Non so se questo derivi dalla mia estrazione “hands-on” o se derivi da altri fattori… certo è che quando mi trovo dinnanzi a certe cose, io rimango basito.

L’immagine che trovate in questa pagina è uno screenshot fatto qualche minuto fa di quello che si raggiunge digitando, sul browser, “agenda-digitale.it” al posto di “www.agenda-digitale.it“.

E’ vero… sarà una cazzata… “Agenda Digitale” si deve occupare di cose ben più importanti… ma mi chiedo… se chi si siede “in cabina di regia” non è nemmeno in grado di “scegliere” personale competente, come può avere la credibilità necessaria per “coordinare” e “definire” la strategia dell’Agenda Digitale Italiana?

(e vediamo quanto tempo ci mettono a mettere a posto questo problema ‘da nulla’)