Un titolo azzeccato

Dopo qualche anno di silenzio  è finalmente arrivato il momento di riaccendere i riflettori su una delle saghe fantascientifiche preferite dai Geek: si riparte quindi con speculazioni, mezze verità, notizie di dubbia provenienza e materiale promozionale distribuito con il contagocce.
Sicuramente saprete già che il nuovo film di ST avrà per titolo “Star Trek Into Darkness”, forse però non avete seguito tutte le novità che si sono susseguite negli ultimi giorni, facciamo quindi un breve riassunto per i più distratti.

Per prima cosa, vale la pena riportare per intero il riassunto ufficiale rilasciato da Paramount Pictures il 26 Novembre

“In Summer 2013, pioneering director J.J. Abrams will deliver an explosive action thriller that takes Star Trek Into Darkness.

When the crew of the Enterprise is called back home, they find an unstoppable force of terror from within their own organisation has detonated the fleet and everything it stands for, leaving our world in a state of crisis.

With a personal score to settle, Captain Kirk leads a manhunt to a war-zone world to capture a one man weapon of mass destruction.

As our heroes are propelled into an epic chess game of life and death, love will be challenged, friendships will be torn apart, and sacrifices must be made for the only family Kirk has left: his crew.”

Basterebbe questo per suscitare più di un dubbio anche nel più accanito fan del franchise, ma il meglio deve ancora venire.

Pochi giorni dopo, infatti, il sito ufficiale di Star Trek ha pubblicato anche il poster promozionale della pellicola.
Evidentemente gli studios intendono replicare il successo dei film di Christopher Nolan dato che il poster pare un frullato dei concetti e dei temi visivi già visti in Inception e The Dark Knight Rises con un pizzico (ma proprio piccolo) di Star Trek, probabilmente aggiunto per chi non riesce a leggere il titolo.

Ciliegina sulla torta, dopo mesi di attesa, ecco l’annuncio che il trailer del film verrà trasmesso prima della proiezione del nuovo film di Peter Jackson The Hobbit il 14 Dicembre.
Nei teatri IMAX, gli spettatori di quest’ultimo film potranno anche vedere in esclusiva i primi 9 minuti di Into Darkness.
Il trailer ufficiale sarà anche disponibile in esclusiva sul iTunes Movie Trailers, con pochi giorni di ritardo, dal 17 Dicembre, mentre sembra che i 9 minuti non saranno resi disponibili online – per lo meno non in maniera legale.

Con una ulteriroe mossa a sorpresa, però, un primo trailer di presentazione del film è stato messo online ieri, in seguito a un annuncio di Simon Pegg.

Anche questo è distribuito in esclusiva sulla piattaforma trailer di iTunes: può essere visualizzato e scaricato anche  in HD dalla pagina http://trailers.apple.com/trailers/paramount/startrekintodarkness/.

Questa per quanto riguarda la cronaca.
Se posso aggiungere una nota personale, io non sono per niente soddisfatto di quello che vedo, ma sono disposto – una volta ancora, per correttezza verso chi ha lavorato a questo progetto – a sospendere il giudizio fino alla visione del film.
La paura che ho è che il titolo del film sia da intendersi in maniera letterale: la pellicola che porterà definitivamente Star Trek, la sua storia e le sue migliori caratteristiche nell’oscurità.
Spero tanto di sbagliarmi.

Chi di voi è interessato a una analisi del trailer, alle speculazioni sull’antagonista e sulle sorti dei protagonisti, troverà senz’altro interessanti fonti di informazioni su TrekMovie nell’articolo disponibile all’indirizzo http://trekmovie.com/2012/12/06/star-trek-into-darkness-announcement-trailer-shot-by-shot-analysis/

Vi ricordo che il film uscirà negli USA il prossimo 17 Maggio e in Italia il 6 Giugno.

Autore: Luca Mauri

Prima di tutto un Geek e un Trekker, Luca Mauri lavora come IT Manager. Entusiasta della esplorazione spaziale e della scienza in generale. È un lettore vorace e un fotografo amatoriale. Fa parte della piccola schiera degli INTJ.

5 pensieri riguardo “Un titolo azzeccato”

  1. A riguardo del poster mi viene in mente le copertine della serie The Lost Fleet, dove il protagonista viene sempre rappresentato mentre indossa una tuta da assalto corazzata, con in mano armi sempre piu’ grandi.

    Questo nonostante egli sia un ammiraglio suo malgrado, che in pratica non si sposta mai dal ponte della sua sua nave ammiraglia, e le cui armi principali sono la sua mente, le sue conoscenze, e l’armamento della sua flotta.

    Se volete leggere la serie, fra poco inizia lo spoiler.

    Se volete leggere la serie, fra poco inizia lo spoiler.

    Se volete leggere la serie, fra poco inizia lo spoiler.

    Se volete leggere la serie, fra poco inizia lo spoiler.

    Se volete leggere la serie, fra poco inizia lo spoiler.

    Se volete leggere la serie, fra poco inizia lo spoiler.

    Se volete leggere la serie, fra poco inizia lo spoiler.

    Se volete leggere la serie, fra poco inizia lo spoiler.

    Se volete leggere la serie, fra poco inizia lo spoiler.

    Se volete leggere la serie, fra poco inizia lo spoiler.

    Ad un certo punto, nel secondo volume della seconda serie (Beyond The Frontier], mentre sta parlando con la moglie (e comandante della sua nave ammiraglia), lei dice che se anche lui morisse, lei potrebbe sempre ritirarsi a vita privata e scrivere un libro di memorie “La mia vita con Black jack Leary”, e vivere di rendita per le vendite del libro.

    Al che lui commenta: “E magari in copertina metteresti una mia foto con una tuta da assalto corazzata, con in mano armi sempre piu’ grandi, per i vari volumi…”

  2. “explosive action thriller” ecco, mi pare che questa definizione faccia già capire di cosa si tratti. I nomi legati a Star Trek rimangono per avere un po’ più di hype ma temo solo per quello.

  3. E comunque il Capitano Kirk e’ sempre stato un personaggio zero-dimensionale, figuriamoci dopo la cura Abrams.

Spazio per un commento