Font dimenticato rinato grazie a Star Wars

La voglia quasi maniacale di identificare e decodificare ogni scritta apparsa nei film di Star Wars ha portato Ender Smith di Aurekfonts a riconoscere finalmente le scritte di una delle scene finali di Episodio IV:

(c) Lucasfilm Limited

La domanda è: cosa c’è scritto sotto l’immagine del X-Wing e in che font è la scritta?

In questo video di EC Henry viene spiegata per bene la storia di come è stata trovata la soluzione, qui cerco di fare un breve riassunto.

Bisogna partire dall’assunto che quando è stato prodotto Episodio IV non esistevano i personal computer di adesso né tantomeno i programmi di grafica attuali. Gran parte delle scritte in quel periodo venivano realizzate con le lettere trasferibili Letraset vendute in Italia da R41.

Si trattava quindi, di scoprire quale dei font del catalogo Letraset del periodo si potesse adattare alle scritte, impresa non facile dal momento che queste risultano molto impastate e non c’è traccia di questa informazione in nessun archivio Lucas accessibile al pubblico.

Dopo un estenuante lavoro di ricostruzione Ender Smith arriva ricostruire questa scritta:

Immagine dal video di EC Henry

Resta solamente il lavoro di far passare il catalogo Letraset per cercare qualcosa che si avvicina. Ed ecco che salta fuori, in tutto il suo lisergico splendore, Chariot, un font che non è mai stato riprodotto in formato elettronico (e chiediamoci anche il motivo…)

Chariot

Ma gli autori del sito Aurekfont non si lasciano intimidire da questo font e creano Sienar AF Chariot, che riproduce, per quanto possibile, lo stile originale di Chariot, con l’aggiunta di qualche vocale accentata che potrebbe permettere a qualcuno di voi, in preda a qualche droga sintetica, di utilizzare ancora questo font.

Nel medesimo pacchetto c’è anche il font Sienar AF che riproduce quanto più fedelmente possibile l’implementazione del font in Episodio IV.


Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

Spazio per un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.