Tattiche del XXI secolo


Secondo The Hacker News l’account di posta elettronica del presidente siriano Bashar Al Assad sarebbe stato hackerato da alcuni Sauditi.

I Sauditi avrebbero minacciato Al Assad di pubblicare i testi dei messaggi se non vengono accolte le loro richieste.

E se succedesse a voi?

Quali sono i sistemi di attacco contro la forza bruta che sono attivi sui server di posta elettronica?

Non serve avere una password lunga se il server non è protetto da un sistema contro gli attacchi a forza bruta oppure se non si cambia la password ogni settimana, con tutti i disagi del caso.

La coscienza di questo deve, purtroppo venire dall’alto perché i tecnici sanno già quali siano i rischi, mentre più si sale nella piramide alimentare di un’organizzazione meno viene percepito il rischio della sicurezza informatica, che viene vista come una scomodità.


2 risposte a “Tattiche del XXI secolo”

  1. Scommetto che la password del presidente era banale, o se non lo era e` stata sniffata da un qualche malware su un client che accedeva alla mailbox stessa. Difficilmente chi mette davvero attenzione a quello che fa, anche senza arrivare a eccessi di zelo, ha questi problemi. Assicurati di non avere virus sui client (ovvero, usa il pc con criterio, oppure usa Linux) e usa una password lunga su connessione sicura, e non c’e` nemmeno bisogno di cambiarla una volta alla settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.