Una firma contro le bugie del TG1 e della LAV

scienza-vs-ignoranzaMi capita raramente di guardare con interesse una raccolta di firme online, ma la lettera aperta scritta da Pro-Test Italia al direttore del TG1 Rai in relazione ad un servizio andato in onda Martedì 22 Novembre nel telegiornale delle 8:00 è una delle poche che merita attenzione perchè non è assolutamente accettabile che una televisione pubblica dia uno spazio ad una associazione che di scientifico non ha nulla, trattando però argomenti scientifici e che durante un servizio si permetta di fare affermazioni che molto spesso si dimostrano essere estremamente fuoirvianti o imprecise e talvolta anche false e bugiarde.

Non è corretto che venga concessa la parola solo ed esclusivamente ad una persona (tale Michela Kuan, definita ‘biologa LAV’) e non si racconti la vera e reale storia di questa vicenda, permettendo invece a questa tale Kuan di fare affermazioni molto discutibili.

Non si racconta, ad esempio, che questi 16 macachi non sono stati sottratti dalla LAV, ma che sono stati affidati a titolo gratuito a seguito dell’interruzione da parte dell’Università degli studi per i quali venivano utilizzati questi primati. Non si racconta, ad esempio, che è oramai da oltre un anno che la LAV ha in carico questi animali visto che il protocollo è stato firmato nell’Aprile 2015 e che entro la fine di settembre 2015 si sarebbe dovuta trovare una sistemazione. Non viene spiegato in modo chiaro ed inequivocabile che in Italia il numero di primati utilizzati per la sperimentazione scientifica sia intorno allo 0.05% ma si monta il servizio in modo da fare un po’ di confusione sui numeri.

La sensazione è che alla RAI non interessi fare informazione corretta e precisa, ma dare troppo spazio a chi tende a raccontare la loro verità, abbandonando la serietà e la precisione necessaria per riportare le notizie.

La lettera aperta al Direttore del TG1 redatta da Pro-Test Italia punta proprio a questo, sottolineando, oltretutto, quanto pochissimo spazio viene dato alla scienza, quella vera, quella che si basa su evidenze nate da un rigoroso metodo scientifico, lasciando molto spazio a chi di scienza ne parla male o in modo totalmente incompleto, impreciso e, spesso, dannoso.

Non credo di averlo mai chiesto, ma questa volta lo ritengo necessario: firmate questa lettera, perchè il servizio pubblico non può permettersi di dare solo spazio a chi del nostro benessere non importa assolutamente nulla.

ps: se volete avere ulteriori informazioni su questa vicenda vi suggerisco questo articolo di Pro-Test Italia che oltre a sbufalare alcune cose dette da questa tale Kuan durante un servizio di Stoppa (altro personaggio tristemente famoso per alcuni servizi poco precisi e spesso ricchi di inesattezze e bugie), porta una serie di dati e link a conferma di ciò che viene riportato nel post.

4 pensieri riguardo “Una firma contro le bugie del TG1 e della LAV”

Spazio per un commento