Non lamentatevi se poi vi bucano


La scelta delle password è un bel problema.

Se poi uno si trova davanti ad un messaggio del genere diventa ancora più un problema:

Questo messaggio viene presentato da un sito i cui dettagli non rivelo per motivi professionali, ma in cui la sicurezza non è uno scherzo.

Più di una volta mi sono trovato davanti a situazioni del genere. Siti che non accettavano i caratteri che avevo messo e non era nulla di esotico: parlo di caratteri nel set degli ASCII stampabili presenti su una tastiera USA.

Se le persone mettono pippo123 come password potrebbe non essere tutta colpa loro.

,

4 risposte a “Non lamentatevi se poi vi bucano”

  1. Per le password solo alfanumeriche, posso inserire come password “viva la pappappa col poppoppooppopppomodoro” oppure mi obbliga a mettere al massimo 8 caratteri?

    • Non ho voluto provare con gli spazi. Ho messo una password abbastanza lunga (sui 20 char) e l’ha accettata. Non ho provato cosa succede a mettere la stessa password con uguali i primi 15 caratteri e diversi i caratteri dal 16 al 20 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.