Autenticazione a due fattori per Dropbox

Dopo i recenti episodi di hackeraggio che hanno coinvolto Dropbox, il sito ha aggiunto la possibilità di attivare l’autenticazione a due fattori.

Il primo fattore resta la password e il secondo può essere o un messaggio che si riceve via SMS oppure un’applicazione supportata (Google AuthenticatorAmazon AWS MFAAuthenticator for Windows Phone 7).

L’autenticazione a due fattori è un notevole passo avanti nella sicurezza, in quanto chi volesse accedere in maniera fraudolenta al vostro account di Dropbox dovrebbe conoscere la password e avere in mano il vostro cellulare.

Vediamo come attivare l’autenticazione a due fattori.

Innanzi tutto seguiamo il link apposito creato per attivare la funzione.

In basso a sinistra nel box “Account sign in” c’è l’opzione “Two-step verification”, che all’inizio è disabilitata.

Se si scegli di abilitarla appare un riquadro che riassume le caratteristiche della tecnologia e offre un link per leggere ulteriori dettagli in merito.

Se si decide di attivare la funzione viene presentata questa possibilità di scelta:

Io ho scelto l’applicazione mobile, in quanto ho già Google Authenticator installato. Nel mio caso la schermata successiva mi ha presentato un QR code che, una volta inquadrato con la telecamera del cellulare, ha attivato un ulteriore generatore di codici in Google Authenticator.

L’ultima schemata che mi ha presentato contiene il codice di sicurezza da utilizzare se il telefono non è più disponibile.

L’attivazione di questo sistema di autenticazione è molto semplice e consigliabile a chiunque utilizzi Dropbox e voglia minimizzare rischi di qualsiasi tipo.

Autore: Luigi Rosa

Consulente IT, sviluppatore, SysAdmin, cazzaro, e, ovviamente, geek.

4 pensieri riguardo “Autenticazione a due fattori per Dropbox”

Spazio per un commento